Utente 164XXX
improvvismente riscontro un grosso gonfiore alla coscia sx
da risonanza magetica con liquido di riscontro risulta un grosso lipoma di forma ovale diam 9cm lung 22cm.
come consigliatomi mi verra' asportato ed analizzato
le mie domande sono:
potrebbe non essere un lipoma ma qualche cosa di grave?
se si dopo l'operazione devo sottopormi a qualche cura particolare?
grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Perchè pensare a "qualcosa di grave " se la diagnosi strumentale è di LIPOMA, CHE è UN TUMORE BENIGNO MOLTO FREQUENTE, costituito da (grasso) tessuto adiposo in genere a sede sottocutanea, talvolta anche in sedi più profonde ?
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
sicuramente gli specialisti che la stanno seguendo stanno agendo in maniera corretta:
una neoformazione lipomatosa che si sviluppa in poco tempo (cosi come lei ci descrive) necessita sempre di attenzioni particolari:
la risonanza magnetica è una di queste; ad essa, se ritenuto ooportuno, può seguire la biopsia o l'exeresi chirurgica con esame istologico, così da escludere altre situzioni più complesse (ma molto più infrequenti) che partono sempre dalle cellule adipose, o in esse sono indovate.
stia tranquillo, ed attenda fiducioso l'esito del trattamento, da parte dei colleghi specialisti.
Cari saluti.
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereolgo, Roma
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Lipomi di queste dimensioni situati tra le logge muscolari della coscia non sono rari. E' possibile che una crescita, inizialmente nei piani più profondi, si sia resa evidente solo quando è stata raggiunta una sede più superficiale. Io mi fiderei dell'esito rassicurante della RM, che in indicazioni di questo tipo è molto specifica.
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'unica nota stonata in tutta la Sua storia clinica è il termine ..."improvvisamente"c...che Lei ha adoperato.
Consiglio in tempi rapidi l'intervento di asportazione con esame definitovo istopatologico del pezzo. Ma attenzione, qualora ritenuto necessario dai Chirurghi operatori per l'aspetto macroscopico, non ritengo procrastinabile un eventuale esame istologico estemporaneo intra-operatorio.
Affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
4% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente dopo una diagnosi anche se solo strumentale di una possiblie neoformazione lipomatosa il consiglio è di asportarla ed eseguire l'esame istologico della stessa. Successivamente a conferma o smentita della diagnosi inizialmente strumentale potrà decidere con i chirurghi che la hanno in cura il successivo percorso terapeutico,qualora e sottolineo qualora fosse necessario.
La saluto cordialmente.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Cantaluppi
16% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2006
Gentile utente, come già detto da altri Colleghi, le formazioni semplicemente lipomatose benigne non sono infrequenti in quelle sedi.Una RM può indicare con sicurezza se, come e quanto si estenda in profondità.
Hanno spesso forma a clessidra o polilobulata ecc. L'asportazione chirurgica è necessaria come l'esame istologico, ma la cosa realmente più importante è ottenere un'asportazione completa che non esponga a fuoriuscita, in un secondo tempo, di una porzione non identificata in partenza e collegata al nucleo principale.
Distinti saluti