Utente 106XXX
salve. sono un ragazzo di 20anni. ho, per quanto mi ricordi, sempre avuto il pene curvo verso destra. ciò mi ha sempre creato fastidio psicologico. da anni ho una ragazza con cui non ho grossi problemi durante i rapporti, ma rimane un mio cruccio e comunque un deficit questo mio difetto. mi sono informato e mi spaventa molto il consulto di un medico, la visita, eventuali operazioni, trafile varie essendo molto pudico.

quindi la mia domanda è: quali sarebbero le "cose" da fare nella mia situazione? quando soprattutto? inoltre, in caso di eventuali problemi futuri che richiedano l'uso di un catetere, mi porterà complicazioni?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
...innanzitutto nessun problema potenziale con eventuale catetere!
Cosa fare? Se ci convive bene, nulla. Ma pare che così non sia, quindi, almeno per chiarirsi la situazione le suggerisco di farsi coraggio e sottoporsi ad una visita andrologica, meglio (ma non obbligatoriamente) avendo fatto preliminarmente delle autofotografie in erezione.
Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la pronta risposta. ma tale curvatura può considerarsi colpevole di provocare meno piacere nella partner rispetto ad un pene normale?!
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Molto difficilmente, per non dire di no.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Anzi, aumenta il piacere.