Utente 107XXX
Gentili Dottori,
vorrei un parere riguardo i segueti sintomi.
Da circa sei mesi riscontro la perdita di equilibrio con senso di svenimento nel mantenere anche per poco tempo la posizione eretta e nel camminare.
Questi sintomi affiancati da una stanchezza generale direi ormai continuativa scompaiono quando sono seduto o sdraiato. Grande sollievo inoltre ottengo mantenendo le gambe alzate.
Da analisi effettuate e' risultata una discopatia L5 S1 alla colonna lombare.
Aggiungo inoltre di avere una chiusura mandibolare inferiore molto arretrata e che in infanzia avevano valutato di correggermi.
Cosa poi non effettutata.

La domanda e' questa: e' possibile che questi disturbi povengano da una malocclusione della mandibola?

Sottolineo che tale disurbo e' di grande entita' e che ad oggi mi rende realmente difficile svolgere la mia attivita' lavorativa,
per tanto vi sarei molto lieto per delle indicazioni e consigli urgenti,

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il consiglio che posso darle, in mancanza di un esame clinico, è quello di rivolgersi al suo medico di famiglia che potrà indirizzarla ai necessari consulti ed esami. Fra questi, utili delle analisi del sangue di routine, una visita otorinolaringoiatrica con esame audio-vestibolare, una visita neurologica con RM cerebrale con mezzo di contrasto, una visita specialistica maxillo-facciale.
[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Questi esami sono davvero i più importanti. Se il problema si risolve, meglio. Ne caso permanesse e Le rimanesse il dubbio formulato: "La domanda e' questa: e' possibile che questi disturbi povengano da una malocclusione della mandibola?" Riformuli la domanda nell'area della gnatologia. Il mio consiglio è comunque quello di seguire le indicazioni del dr Brunori. Sono per davvero le prime cose da fare.
Saluti