Utente 107XXX
Buonasera, Vi scrivo perchè durante un semplice ecg hanno riscontrato delle anomalie di ripolarizzazione ventricolare, dicendomi per togliere ogni dubbio, di esguire un test ergometrico ed un ecocolor doppler.
Oggi ho fatto il test cicloergometrico, mentre l'ecocolor doppler lo dovrò esguire fra qualche giorno, prima però vi dico che ho 36 anni, altezza 1.83 cm per 79 Kg di peso, sono fumatore anche se da qualche giorno ho smesso e, purtroppo non pratico nessuno sport da almeno 7 mesi.
Le considerazioni finali della prova sono state le seguenti: test massimale, test normale, negativo per ridotta riserva coronarica inducibile da sforzo.
Sapete dirmi cosa vuol dire? Mi devo preoccupare?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il test da sforzo richiesto, in considerazione delle anomalie aspecifiche evidenziate al tracciato elettrocardìografico, è risultato del tutto "normale", così come già da lei riportato. Ciò sta a significare che sotto sforzo, non si sono evidenziati problemi di natura ischemica, come si poteva, erroneamente, pensare in base al solo ECG.
Stia tranquillo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio per la risposta che mi ha dato, è stato molto gentile.
Le confesso che ora sono più tranquillo anche se mi rimane da fare ora l'ecocolor doppler.
Dopo il test ergometrico non dovrei preoccuparmi.
[#3] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Scusi, ma dopo il test ergometrico risultato negativo, è consigliabile fare anche l'ecocolor doppler? Mi scusi solo per curiosità, ma che vuol dire "ridotta riserva coronarica inducibile da sforzo?"
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'ecocolrdoppler è il giusto proseguimento degli esami intrapresi, da praticare per una valutazione globale, funzionale ed anatomica, del suo cuore.
La dizione di "negativa per ridotta riserva coronarica" è termine tecnico utilizzato per indicare una buona perfusione del suo cuore, ovverrossia la mancanza di alterazioni ischemiche.
Saulti