Utente 107XXX
Mi chiamo Giuliano ho 43 anni sono alto 1 metro e 90 e peso 95kg.
A seguito di una serie di controlli prescritti per una ipostenia al braccio sx (avuta per pochi secondi) è emerso durante l'ecocardiogramma quanto segue

SEZIONE SINISTRA:
ATRIO: LIEVEMENTE DILATATO (VOLUME 30 ML/M2)
VENTRICOLO: DI NORMALI DIMENSIONI (DTD: 56 MM) E SPESSORI (SIV 10 MM, PP 10 MM). CINESI GLOBALE E SEGMENTARIA CONSERVATA. EF 60%.
VALVOLE
MITRALE: LIEVE PROLASSO DI ENTRAMBI I LEMBI MITRALICI, CON LIEVE INSUFFICIENZA
AORTA: TRICUSPIDE, NORMOFUNZIONANTE.
SEZIONE DESTRA
ATRIO: DI NORMALI DIMENSIONI
VENTRICOLO: DI NORMALI DIMENSIONI E CINESI
VALVOLE
TRICUSPIDE: MINIMA INSUFFICIENZA
POLMONARE:LIEVE INSUFFICIENZA
PRESSIONE POLMONARE SISTOLICA DERIVATA: NON DERIVABILE
VENA CAVA: DI NORMALI DIMENSIONI CON CONSERVATO COLLABIMENTO INSPIRATORIO
AORTA: LIEVE DILATAZIONE DELLA RADICE AORTICA (SENI DI VALSALVA:42 MM) INDICIZZATA PER ETA’ E SUPERFICIE CORPOREA (AORTIC ROOT RATIO 1.2) E LIEVE DILATAZIONE DELLA AORTA ASCENDENTE (39 MM). ARCO AORTICO (26 MM) ESPLORABILE DI NORMALI DIMENSIONI
PERICARDIO:ASSENZA DI VERSAMENTO
CONCLUSIONI:LIEVE DILATAZIONE DELLA RADICE AORTICA E DELLA AORTA ASCENDENTE ESPLORABILI.LIEVE PROLASSO DI ENTRAMBI I LEMBI MITRALICI CON LIEVE RIGURGITO.NON ALTRE ALTERAZIONI MOROF-FUNZIONALI DI RILIEVO.
PAZIENTE CON HABITUS MARAFONOIDE (PAZIENTE ALTO,PECTUS EXCAVATUM,PALATO OGIVALE,MIOPIA).FAMILIARITA’ NEGATIVA PER MORTE IMPROVVISA E PER DILATAZIONE AORTICA.
SI CONSIGLIA ESECUZIONE DI SCREENING PER SOSPETTA SINDROME DI MARFAN,HOLTER PRESSORIO NELLE 24 ORE,TERAPIA CON B-BLOCCANTE.
CONTROLLO ECOCARDIOGRAFICO FRA 4 MESI, SCREENING ECOCARDIOGRAFICO AI FAMIGLIARI DI 1° GRADO
EVITARE ATTIVITA’ SPORTIVE DI CONTATTO E SPORT ISOMETRICI


Attualmente sto' già assumendo CARVEDILOLO 6,25 mg (una compressa alla mattina)e sto' effettuando i vari screening per evidenziare eventualmente la sindrome di marfan.La mia domanda è quindi questa:
se NON dovessi essere soggetto a questa sindrome,che possibilità ci sono,a Vs. parere,che io possa smettere la cura di B-bloccanti e che possibilità ci sono perchè io possa riprendere la mia normale attività fisica che ho attualmente smesso su consiglio del cardiologo (pratico palestra 3 volte la settimana con pesi abbastanza leggeri ormai da quasi 20 anni).Nella mia storia ho praticato anche 5 anni football americano e successivamente arti marziali e non sono mai emerse situazioni a rischio se non una leggera ridondanza alla mitralica.Vi ringrazio della risposta e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, per una corretta risposta al suo quesito, sarebbe opportuno avere già il referto di alcuni esami richiesti, come l'Holter pressorio el'ecocardiogramma di controllo. Se tali esami dovessero essere negativi, ossia non manifestare alterazioni pressorie significative e inalterati parametri ecocardiografici, molto probabilmente si potrebbe prendere anche in considerazione una sospensione della terapia nell'ipotesi che le sue alterazioni siano dovute alla sola pratica sportiva.
Saluti