Utente 107XXX
Sono una ragazza di 33 anni con otosclerosi bilaterale,piu accentuata da parte destra.Mi e stato consigliato l'intervento ma leggendo tutto cio che sta scritto mi mette una tremenda paura.I sintomi sono solo acufeni da parte dx e un scarso udito per suoni bassi,purtroppo non so leggere il risultato dell'audiogramma.Quello che mi spaventa di piu e il postoperatorio visto che il lavoro che faccio(infermiera) non mi permette di rimanere solo con un "solo orecchio".Mi sapete dire quali sono i rischi dell'intervento oppure la % che questo puo andare male?L'audiogramma parte da 50 e arriva a 30dB.Per questi valori relativi che li posso leggere c'e indicazione per l'intervento?
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Onestamente, nel suo caso, aspetterei ancora un po' prima di sottoporsi all'intervento di stapedotomia. Come ben sa, uno delle complicanze dell'intervento puo' essere una infezione dell'orecchio interno che puo' causare una perdita dell'udito. Intorno ai 60 db di perdita uditiva prima dell'intervento, anche se, sfortunatamente, si dovesse verificare una infezionme, non modificherebbe la percezione uditiva. Certamente, l'intervento chirurgico non arresta la malattia ma permette solamente un recupero uditivo. Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta.Questo era anche il mio pensiero perche sembra che dopo l'intervento la vita mi diventera un po difficile.Aproposito di questo quali saranno le attivita che non lepotrei proprio fare,per esempio in palestra cosa potrei fare e dopo quanto tempo......crede che sara opportuno fare un'altra audiogramma per poi confrontarle?Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dopo l'intervento chirurgico potrà svolgere la sua normale attività fisica, tranne praticare sport che hanno un contatto fisico e che possono causare lo spostamento della protesi impiantata. Il prossimo esame audiometrico tonale puo' farlo dopo circa sei mesi dall'ultimo effettuato