Utente 107XXX
Ricoverata per sospetta meningite con più di 38 di febbre e intensa cefalea pulsante temporo-parieto-occipitale, esco dopo 12 giorni con "Tumefazione retro-parafaringea destra (possibile cavità ascessuale) sottoposta a trattamento antibiotico, attualmente non più evidenziabile in fibroscopia".
Sento ancora dei dolori e sono preoccupata, vorrei sapere se c'è uno specialista che sa cosa fare dato che al momento una biopsia e alquanto difficile.
15-3-09 presso il P.S.
Esami ematochimici glucosio 125, PRC 1,9, GB 14000, Hb 9,4, VGM 63,3, RESTO OK
Rachicentesi PI 10mmhg, cavo libero, 6 cc liquor limpido. Glucosio 75mg/dl, proteine 20 mg/dl, 2 cell/mmc e aerobi negativi.
Durante Degenza: (16.03.09) uricemia 2.3, sideremia 13, PT ratio 1.30, GB 13.61, Hb9.1, VGM65.2, VES53 (17.03.09)alfa-1-glicoproteina acida 171 [vn50-120], PCR16.89, TAS1016, Hb8.5, VES60 (19.03.09) PCR4.46, Hb8.2, VES62, GB5.4. (23.03.09)POTASSIO 5.3, AST43, ALT34, FERRITINA9, GB4.78, Hb8.9, plt501000, VES38 PRC nella norma. (25.03.09)AST34, ALT32, bilirubina tot 0,07, Hb8.1, plt436000, PCR nella norma.
17.03.09 ECG RS diffuse anomalie della ripolarizzazione ventrcolare.
16.03.09 RM encefalo e tronco encefalitico senza mde: Asimetrica la colonna aerea del rinofaringe con imbottimento a dx interessando lo spazio vascolare. La ICA destra ha normale segnale Flow-Void mentre si osserva iperintensità di segnale focale nel golfo giugulare dx. La fascia faringo-basilare appare coinvolta a dx dall alterazion di segnale. sospetta trombosi giugolare dx.
16.03.09 Angio-RM distretto vascolare: non alterazioni flusso seni venosi intracranici, la giugolare interna dx smbra imprntata con focale rallentameto di flusso a 2 cm dal golfo.
16.03.09 TC massiccio facciale senza e con mde: esame disturbato da artefatti metallici protesi dentarie e deglutizine inficiando qualità diagnostica dopo MDC. si conferma aspetto imbottito rinofaringe dx e spazio parafaringeo omolaterale con riduzione spazi adiposi che rimangono ancora visualizzabili. Per quanto valutabile dopo MDC non si osservano grossolane cavità ascessuali.
Visita ORL (16.03) rinofaringoscopia: a dx si evidenzia una coana pervia e la volta del rinofaringe appare simmetrica per presenza di tessuto linfatico aggettante verso le coane in modo + evidente a dx. cosiglia indagine con RM con gandolino e terapia antibiotica Metronidazolo 500 mg x 3/die per os.
17.03.09 orofaringe: ndp. fibroscopia permane lieve tumefazione con assimetria parete posetro-laterale rinofaringea che al tatto non evoca dolore. continua antibiotico. 26.03.09 fibroscopia: no presenza tumefazione rino-faringea. Dott. di RMN telefonicamente dice che pemane immagine radiologica di cavità ascessuale e cosiglia ripetere tra 2 sett Rmn. se indici Flogosi sono normalizzati si può sospendere terapia antibiotica e dimettere la paziente.
Manca eco collo>>

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gent. utente,
gli ascessi retro o parafaringei, allorquando non richiedono un drenaggio chirurgico (solitamente d'urgenza) vengono correttamente trattati con terapie antibiotiche seguendone, con esami strumentali, l'evoluzione nel tempo.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Dr.Medici la ringrazio della risposta. Per tranquillità volevo sapere se in effetti lo è un ascesso visto che non ci sono certezze. Non avendo ancora l'ultimo esame di RM disponibile ma solo verbalmente cio che ha detto il Dott. che l'ha eseguio, e cioè che vede ancora una zona probabilmente ascessuale, la tranquillità non l'ho.
Grazie ancora comunque.