Utente 104XXX
Buon pomeriggio cari dottori, richiedo questo consulto per ricevere alcune informazioni riguardo gli integratori vitaminici e simili. Prima di tutto vorrei dire che ho scelto questa sezione in quanto mi sembrava la più appropriata, dato che il mio problema non ha una natura ben precisa. Sono uno studente quasi diciottenne, sfortunatamente obeso e con mille cose da fare. Per rimediare all'obesità, che ero quasi riuscito a superare alcuni anni fa, ho reiniziato da poco una dieta, ovviamente una sieta sana non di quelle estreme, e quindi stupide. Durante la prima settimana di dieta ho perso circa 4Kg, peso 130Kg quindi questo buon risultato sarà stato dettato da questa condizione. Il problema è che tra lo studio, tra gli impegni extrascolastici, spesso accuso senso di stanchezza e qualche volta giramenti di testa. Sottolineo inoltre che il livello di ferro nel mio organismo è al limite della soglia minima. In sostanza vorrei sapere se posso fare uso, non tanto di vitamine, ma ad esempio di "tonici" come "acuti fosforo" o simili. Quali potrebbero essere le conseguenze? Quali sono i reali vantagi? Inoltre, vorrei chiedervi (aggiungerei stupidamente, ma la curiosità mi spinge a farlo), se esiste qualche farmaco che mi aiuti non a perdere peso, ma a debellare il grasso corporeo, visto che la mia più grande paura è che nel dimagrire io perda molta massa magra invece che grassa. Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte. Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
gENTILE SIGNORE, una dieta adattata e personalizzata per la Sua problematica in genere non necessita di integrazioni con altri farmaco i surrogati, tranne che in casi speciali, cosa che non credo di ravvisare nella Sua condizione, almeno per quanto riferisce.
Le consiglio di affrontare il Suo pronblema con un medico che si occupi di nutrizione e che può assegnarle un programma di dimagramento adattato alle Sue esigenze.