Utente 167XXX
egregi dottori,

HO ESEEGUITO UNO SPERMIOGRAMMA IL CUI RISULTATO E' IL SEGUENTE

VOLUME:3.1 PH 8,5
N. SPERMATOZOI 115 MIL/ML MOBILITA 57% TOTALE 6% PROG. RAPIDA 45% PROGRESIVA LENTA
N. TOT. SPERMAT. 356.50 MILIONI
N.TOT.SPERM. MOBILI 181.80 MILIONI
FORME FISIOLOGICHE 4%
ANOMALIE TESTA 73%
COLLO 21%
CODA 2%
TEST VITALITA 65%
METODICA PERCOLL
N. TOT SPEMAT 25 MILIONI MOBILITA TOT 96% PROGRES RAPIDA 76% LENTA 20%
TOT SPERM MOBILI PROGRE 24 MILIONI

NON CAPISCO SE VA BENE O NO POI QUELLE ANOMALI AL 73% DELLA TESTA MI SEMBRANO ALTE

COSA NE DITE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
il numero degli spermatozoi è ottimo come da buona funzione produttiva testicolare. La motilità è un pò ridotta, mi riferisco a quella rettilinea progressiva rapida.
La morfologia è oggettivamente molto scadente.

Io le consiglio di ripetere l'esame con la medesima astinenza e nello spesso Centro (mi sembra fatto bene).
Se al prossimo controllo si confermeranno gli stessi valori sarebbe il caso di sentire un Andrologo per valutare eventuali patolgie dell'apparato riproduttivo che giustifichino tali alterazioni.
Nel complesso direi che non è un brutto seminale ad eccezione ovviamente della morfologia. Il test di capacitazione (percoll)è infatti comunque discreto.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
quello che si mpuò dire leggendo il referto del Suo spermiogramma è semplice: teratozoospermia.
Ma credo che debba essere sempre e comunque l'Andrologo che debba "parlare e scrivere". Spiegare al paziente e scrivere quello che il paziente deve o non deve fare. L'esame del liquido seminale, come sempre ripeto, è solo una parte della completa valutazione andrologica di un paziente infertile. E' come se, sulla base di un semplice elettrocardiogramma...noi volessimo qui tentare una diagnosi di cardiopatia...Mille discussioni inutili...accademiche e basta.
Occorre prendere la sana abituidine di avere dimestichezza con il proprio Andrologo.
Le faccio davvero tanti affettuosi auguri. Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO