Utente 325XXX
Buongiorno
ho 28 anni e recentemente (è la seconda volta) mi è capitato di eiaculare senza alcun tipo di stimolazione durante la visione di filmati pornografici (più spezzoni differenti in circa 15-20 minuti). E' normale? L'ultimo rapporto con la mia ragazza risale a circa due settimane fa e non mi sono masturbato nel periodo. Non mi era mai successo se non quando avevo 16 anni..devo fare qualche visita? Può capitare o è sintomo di eiaculazione precoce?

Inoltre da sempre ho il problema della prima penetrazione "rapida", ovvero eiaculo quasi subito (sia con che senza preservativo), per poi invece avere meno problemi di durata nelle penetrazioni successive. Purtroppo l'attività sessuale con la mia ragazza non è costante, di solito riusciamo a fare l'amore una volta a settimana (per più volte lo stesso giorno) o addirittura ogni due settimane. Il problema di durata può essere quindi causato dal mancato "allenamento" o da eiaculazione precoce? Non ho fimosi, ma solo un varicocele che di 2nd grado che attualmente non influisce negativamente sui miei spermatozoi (come testimonia lo spermiogramma che faccio ogni anno).

Qualche consiglio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi pare che tutto quanto riguarda la sua eiaculazione sia alquanto "fuori fase", se permette l' espressione. Tali cose succedono per problemi fisici (nel 20% dei casi) o psicologici (nella maggioranza). A questo punto ritengo opportuno che la questione venga sistemnata da un consulto i n diretta con collega che faccia diagnosi differenziale e la indirizzi verso opportuna terapia. Che di qua non posso., Faccia sapere se vuole.
[#2] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
IN CASO DI FORTE ECCITAZIONE SESSUALE E/O DOPO UN LUNGO PERIODO DI ASTINENZA SESSUALE QUELLO CHE LEI DESCRIVE PUò ACCADERE. DA QUELLO CHE MI DICE, MI SEMBRA DI CAPIRE CHE LEI HA DEI PROBLEMI DI EIACULAZIONE PRECOCE.
COLGA L'OCCASIONE PER ESEGUIRE UNA VALUTAZIONE ANDROLOGICA AL FINE DI RISOLVERE O MITIGARE QUESTO SUO PROBLEMA.

CORDIALI SALUTI
[#3] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr Cavallini
a questo punto sono propenso al consulto con un collega per una diagnosi. Io sono di Monza. A chi posso rivolgermi?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a Monza non conosco, comunque il suo medico di base le sarà di aiuto. Nella vivcina Milano ottime strutture pubbliche sono il San Paolo (reparto andrologia) ed il San Raffaele (reparto urologia). Personalmente, a livello privato, conosco il dr. Giovanni Beretta, che trova nel nostro indirizzario.
[#5] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per le utili informazioni.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
disposizione per avere sue notizie se vuole.
[#7] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2007
Una curiosità, ma l'eiaculazione precoce si può verificare ogni rapporto o solo il primo?

Mi spiego meglio, questo è di norma il quadro che si verifica ogni volta (ripeto con circa 3 rapporti al mese)

Primo rapporto, molto spesso durata inferiore al minuto.

Passano un 5 minuti e inizia un secondo rapporto che invece va oltre i 5-10 minuti.

In ultimo un terzo rapporto che arriva anche alla mezz'ora/40 minuti.

(non ho cronometrato ovviamente)

E' un quadro di eiaculazione precoce? GIusto curiosità, fermo restando che dopo aver "approfondito l'argomento" con la mia ragazza mi farò visitare da uno specialista.
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
per eiaculòazione precoce si la intende la percezione soggettiva di tempi troppo limitati fra inizio de3l rapporto ed eiaculazione. omed vede il quaqdro è soggettivo, non oggettivo. Per cui se sta bene coi tempi che ha va ben così, se no bisogna trattare la cosa.