Login | Registrati | Recupera password
0/0

Liquido sinoviale ginocchio sx in seguito a lussazione

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009

    Liquido sinoviale ginocchio sx in seguito a lussazione

    Salve, sono una ragazza di 20 anni e il seguito ad una lussazione del ginocchio dx avvenuta 4 anni fa, mi sono sottoposta ad una visita specialistica che ha dato come esito un valgismo rotuleo ad entrambe le ginocchia.
    10 giorni fa ho avuto un'altra lussazione questa volta al ginocchio sx, la quale mi si presenta spesso ad entrambe le ginocchia e sempre con la stessa dinamica, ossia la rotula si sposta verso il lato esterno del ginocchio per poi tornare rapidamente in sede. Questa volta il dolore è stato intenso ma solo per pochi minuti, dopo di che ho potuto camminare perfettamente e non ho avuto altro dolore.
    Il mattino successivo però il ginocchio è apparso molto gonfio, quindi sotto suggerimento del medico ho seguito totale riposo e ho applicato del ghiaccio per 15 minuti per 3 volte al giorno per i primi due giorni, in seguito ai quali è apparso evidente la presenza di liquido sinoviale al lato superiore esterno ed interno della rotula. Per una settimana l'ho tenuto a riposo e ho tentato di favorire il riassorbimento con medicinali omeopatici (arnica e bryonia gocce da 200) e una pomata all'arnica montana, con i quali il gonfiore si è molto attenuato, salvo ripresentarsi più accentuato dopo il mio tentativo di camminare per andare al lavoro. Il medico ha proposto di continuare con il riposo, non sovraccaricare il ginocchio e ha ordinato una terapia con antinfiammatorio Flaminase abbinata alla pomata Edeven (escina e dietilamina salicilato)
    Al momento il liquido non mi causa problemi se non una difficoltà a piegare il ginocchio più di 90°, ma tuttora non provo alcun dolore e riesco a camminare bene. Vorrei chiederle qual è secondo lei il motivo di questo versamento nel ginocchio, e se mi consiglia di aspettare che si assorba da solo (e come?) o se è preferibile asportarlo.
    La ringrazio, cordiali saluti




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 352 Medico specialista in: Ortopedia

    Risponde dal
    2008
    Verosimilmente il versamento e' causato da una infiammazione residua che il suo ginocchio fatica a "smaltire".
    Giusta la cura che lei sta seguendo.
    Aggiungerei il ghiaccio.
    Se il ginocchio e' gonfio, e' normale che lei faccia difficolta' a piegarlo oltre i 90°.
    Quanto alla aspirazione del liquido le consiglio, se esso non e' molto, ossia se il ginocchio non e' veramente molto gonfio, di aspettare e di lasciare che madre natura faccia il suo corso.
    Vedra' che il gionocchio si sgonfiera' naturalmente.
    Farei invece degli accertamenti approfonditi sulla causa alla base di tali lussazioni per cercare se vi sia una strada riabilitativa per prevenirle.
    Potrebbe trattarsi di un difetto di allineamento dell'apparato espensore che va verificata con appositi esami.
    Si faccia visitare da uno specialista ortoepdico che si occupi specificatamente di ginocchio.
    Cordiali saluti,


    Dr. Roberto LEO

  3. #3
    professionista non più iscritto (id: 66541)
    Gent.ma Utente,
    il Suo caso è decisamente interessante ma fortunatamente non particolarmente complesso. Sono un Medico specialista in medicinafisica e riabilitativa in ambito sportivo e ortopedico e mi permetterei di darle alcuni consigli. Nei casi di iperlasità associata a deviazioni dell'asse di solito in valgo delle ginocchia ed eventualmente una troclea femorale abbastanza piana, è facile che la rotula lussi lateralmente.
    I trattamenti possono essere molteplici sempre e comunque dopo attenta valutazione clinica.
    Dal punto di vista riabilitativo è possibile tentare di riequilibrare le forze espresse dalla muscolatura e con l'utilizzo di uno specifico tutore evitare nuovi episodi di lussazione.
    Se ciò non dovesse bastare è possibile ricorrere all'intervento chirurgico ortopedico
    Per ridurre il versamento nel suo ginocchio io proverei anche a utilizzare FANS per 3-5 giorni e associerei terapia riabilitativa in piscina.
    Si ricordi di sottoporsi a visita specialistica per valutare l'entità del suo problema.
    Distinti saluti
    Antonio Frizziero

  4. #4
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    Vi ringrazio entrambi per la celere risposta.
    Ho in programma una visita da uno specialista del ginocchio a breve, anche per permettergli di valutare se il liquido è eccessivo. Vi informerò dei risultati della visita.
    Dal momento che me lo consigliate, riprenderò ad usare il ghiaccio, questione che avevo sottovalutato pensando che dopo una settimana non fosse più utile.
    Al Dr Frizziero vorrei chiedere se il tutore va portato sempre d'ora in poi (ad entrambe le ginocchia quindi, visto che presentano tutte e due lo stesso problema), o solo in fase riabilitativa.
    Inoltre volevo chiedervi se posso camminare o guidare, o se devo osservare riposo assoluto e immobilità dell'arto.
    Se posso, è necessario usare stampelle e/o indossare il tutore?(ne ho uno di quelli flessibili, non saprei indicare il materiale)
    Vi ringrazio ancora,cordiali saluti



Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/03/2009, 23:04
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28/03/2009, 12:14
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03/04/2009, 07:44
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23/03/2009, 12:15
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15/03/2009, 20:13
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896