Utente 134XXX
Salve dottore sono un ragazzo di 26 anni..
la mia domanda e' questa :
sono correlate ricorrenti infiammazioni del glande(10 mesi) con un fastidio uretrale ad un tumore dell'uretra?
P.S un mese e mezzo fa ho trovato tracce di sangue nelle mie mutande ,e anche se in quel periodo la mia compagna aveva le perdite ho paura che il sangue fosse il mio...ecco il perche' della mia domanda...
grazie Antonio
[#1] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente

e' evenienza assai ricorrente la presenza di infiammazioni ed infezioni delle vie urinarie soprattutto in caso di tumore, ma e'piuttosto difficile che le infiammazioni frequenti possano essere causa di dsplasie e di cancri.
Se tuttavia sono presenti importanti fattori di rischio quali familiarita' o positivita' dei test genetici si richiede necessita' di screening periodici di monitoraggio.
Nel suo caso controlli la co-presenza di fattori d'infezione.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quasi certamente (indispensabile però una visita del suo curante o dello specialista ) non è correlabile la sintomatologia ad un tumore dell'uretra. In ogni caso ad un urologo, e non ad un oncologo medico, va esposta la sintomatologia che Lei riferisce ( ricorrenti infiammazioni del glande e fastidio uretrale ).
[#3] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per le risposte...
Antonio

P.S se possibile posso sapere quali sono i sintomi di un tumore dell'uretra?

Grazie ancora
[#4] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile amico comprendo la sua ansia per il futuro della malattia e spero di essere utile con il mio intervento.
I tumori dell'uretra sono una patologia maschile piuttosto rara.
L'eta' media d'insorgenza e' 60-70 anni anche se in letteratura son descritti casi clinici dai 13 ai 90 anni.
Le cause che determinano l'insorgenza del tumore uretrale sono
-flogosi cronica dell'uretra
-malattia uretrale stenosante
-trauma uretrale
-dilatazioni uretrali ripetute
I sintomi sono quelli di una banale stenosi dell'uretra benigna.Il paziente puo' riferire una massa uretrale palpabile o un sanguinamento, dolore perineale o formazione di fistola uretrale.Il tumore dell'uretra si verifica nel 60% a livello dell'uretra membranosa, nel 30%in uretra perinea,nel 10% a livello dell'uretra prostatica.
A livello istologico
-80% K a cellule squamose
-15% K a cellule transizionali
-5%adenocarcinoma
-rari tumori differenziati


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
8% attualità
20% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
Considerata l'ematuria riferita è indispensabile una visita urologica
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A prescindere dalla presenza di ematuria concordo comunque sulla opportunità di una visita urologica (e non oncologica) come già avevo chiaramente espresso nel corso del precedente intervento.
[#7] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
Salve a tutti ho fatto la visita urologica e secondo il dottore non ho nulla...
il sangue dice che e' per forza della mia regazza visto che aveva le perdite..
cmq mi ha fatto fare un test delle urine stardard dal quale e' tutto negativo(sangue assente dice)..
posso stare tranquillo dopo un test cosi'?

grazie mille Antonio
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ovviamente per quel che riguarda il Suo timore ("presenza di sangue" ???)...può stare tranquillo...infatti l'urologo l'aveva già tranquillizzata !1
[#9] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente

pur trovando negativi i risultati del collega della disciplina urologica insisto nel consigliarle comunque periodici controlli di routine che la Prevenzione Oncologica seria prevede per lo screening dell'uretra.
La vera Medicina non e'fatta di consigli alla bona...come molti "colleghi"sono propensi ad accettare, ma di certezze scientifiche che solo uno studio attento e costante dei sintomi puo' fornire.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
UNIVERSITA' DI ROMA LA SAPIENZA
[#10] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
Cari dottori grazie per le risposte di cui gentilmente mi avete fornito...
pero' per favore concedetemi un' ultima domanda:
un tumore delle vie urinarie dà ,dopo dieci mesi, per forza presenza di sangue nelle urine?

vi ringrazio anticipatamente e mi scuso se vi sto rubando ancora del tempo..

Antonio
[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè ancora Lei è fortemente preoccupato per la possibilità di avere un tumore, insisto nel tranquillizzarLa, (SENZA ALCUNA NOTA POLEMICA), perchè :
- una infezione ricorrente dell'uretra fa più pensare ad UNA INFEZIONE....che a un tumore, anche se la flogosi cronica è ritenuta un fattore di rischio.
-sino a prova CONTRARIA(...che non c'è!)la valutazione del collega urologo che l'ha rassicurata MERITA la MASSIMA CONSIDERAZIONE .
Io ci penserei un pò prima di giudicare , definire e ridurre l'operato di un collega specialista a...."consigli alla bona" tenendo conto dell'ansia che questa situazione ha generato nel paziente.
- Ripeto.. in un paziente ansioso come Lei ...non c'è prevenzione oncologica che tenga...rispetto alla SUA "salute mentale" e la VERA MEDICINA non è quella di affermare PRINCIPI SCIENTIFICI ma di poter valutare il paziente nella sua GLOBALITA'
Tenere conto di questo aspetto è ASSOLUTAMENTE prioritario.
Perchè la prevenzione Oncologica possa avere risultati
efficaci ,il presupposto principale riguarda proprio l'atteggiamento dei medici : il termine cancro deve essere disinnescato del suo elevato potere simbolico
con un atteggiamento di empatia estrema ...che è l'opposto del.....TERRORISMO SCIENTIFICO.
Su questo argomento il sottoscritto ha pubblicato un volume (ed altro ancora )
"IL CARCINOMA MAMMARIO DALLA PARTE DELLA PAZIENTE",con
prefazione e relazione inaugurale di Umberto Veronesi.
[#12] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente

la tranquillizzo ulteriormente circa la sua sintomatologia ed ignorando pareri discordanti ben lungi da volersi occupare di lei come puo' ben leggere tra le righe....
la invito con molta serieta' a dare il giusto peso ad eventuali fattori di rischio presenti nella sua anamnesi e senza allarmismi.
Fermo restando che lei e' libero di seguire qualsiasi strada terapeutica poiche' e' suo il consenso informato al trattamento dei dati clinici la invito comunque al buon senso nella scelta del medico che dovra' occuparsi di lei poiche' e' fondamentale attenersi alle linee guida ed ai protocolli internazionali di cura che al momento trovano un solo maestro in Oncologia :IL PROF.VERONESI
I surrogati a me come professionista che lavora solo per i pazienti non interessano e spero anche a lei.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA

UNIVERSITA' DI ROMA LA SAPIENZA

DOC33
MOLECULARLAB
MEDFORUM
ASSIE
FORUMSALUTE
FARMASALUTE
UNIVADIS
TESTSALUTE
LILT
SENOLOGIA
PREVENTION
AIRC
[#13] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
mi scuso, ma forse sono stato frainteso! Avevo espresso un parere per poterLa tranquillizzare ulteriormente precisando che non c'era da parte mia alcun intento polemico.
Sulla Sua "pelle" non ha senso tirar fuori i Curricula degli specialisti....anche perchè ciò risulterebbe ridicolo ed eticamente non qualificabile..

Ribadisco quanto espresso che poi è il pensiero del
mio "solo maestro in oncologia prof Umberto Veronesi"
come ha specificato la collega.
[#14] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
Grazie mille dottori....
vi ringrazio tanto per la pazienza avuta nei miei confronti..
Grazie dr.Catania
grazie dr.ssa Cirolla


Antonio
[#15] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile utente


non deve ringraziare poiche' il nostro lavoro nei confronti dei pazienti e'sviluppato con dedizione e motivazione per scelta.
Quindi rimaniamo a sua completa disposizione per consulti e chiarimenti in qualsiasi momento lei ne avesse bisogno.


DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla !!!!
e grazie.....per la SUA pazienza !!!!
[#17] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
in conseguenza delle risposte che ho ricevuto cmq ho continuato ad indagare...
non per mancanza di fiducia nei vostri confronti ma perche' sono ossessionato dal pensiero di ritrovarmi ancora sporco di sangue...
il risultato e' stato altre 3 visite urologiche,dalle quali tutti mi hanno detto che non ho nulla...
ho fatto sempre per conto mio un ecografia dell'apparato urinario risultato negativa, analisi del sangue tutto ok..
5 volte l'analisi delle urine fatte con gli stick della farmacia,risultati tutto ok anche quelli...
la mia paura rimane anche perche' nell'ecografia l'uretra peniena (che e' quella dove ho paura di avere un cancro) non si vede..quindi non capisco come mai dall'esame obiettivo riescono subito ad arrivare alla conclusione di esclusione di cancro...
poi mi chiedo ho fatto bene a fare sangue(standard) e urine(standard)?
variano con un tumore?magari all'inizio no..
la mia condizione (dopo 15 mesi) attuale e' assolutamente nessun tipo di sintomo ma ho paura che i dottori abbiano sottovalutato qualcosa e che nel frattempo potrei avere un tumore che magari sta anche dando metastasi....
come devo fare datemi un consiglio,per favore?