Utente 926XXX
Salve!, in occasione dei miei disturbi di prostata mi sono interessato un pò del problema su internet e ho letto che ad ogni eiaculazione un uomo può perdere fino a 5 mg. di ione zinco e quindi un' attività sessuale frequente può portare a carenza di questo importante minerale di cui è molto ricco lo sperma, considerando inoltre che non sempre è facilmente assimilabile negli alimenti. La maggiore richiesta di questo minerale nell' uomo a differenza della donna (tranne nell' infanzia) sarebbe dovuto proprio a questo motivo. Io non intendo certamente svolgere una eccessiva attività sessuale, solo per curiosità, sono informazioni infondate oppure è vero che una vita sessuale intensa predispone a carenza di questo minerale, specie quando la dieta ne è già povera???? _ Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
carenze di zinco si sono riscontrate in alcuni casi di alterata fertilità. Peraltro non legata ad alimentazione ma ad eccesso di fumo.