Utente 107XXX
Salve sono un paziente scoraggiato!
Allora sono stato sottoposto a tre interventi di cisti sacro coccigea recidiva. La prima e la seconda volta volta ho avuta asportata la ciste e avuto dei punti di sutura,la terza volta invece non hanno applicato dei punti ma lasciato la ferita aperta e fatto delle medicazioni periodiche (3 volte a settimana ).Dopo circa 42 giorni i medici notano che la ferita non tende a migliorare e che mi fuoriesce sncora moltissimo sangue!Il medico con cui sono in cura vorrebbe rioperarmi,per applicare solo dei punti.Io naturalmente non voglio, perchè nella due passate volte con i punti è ritornata.Allora sono andato dal mio medico curante,per sapere se esisteva qualcosa per aiutare la ferita a rimarginarsi,e mi ha prescritto "HYALO SILVER SPRAY",naturalmente il chirurgo mi ha detto che non serve perchè nella ferita così aperta non conviene applicare nulla!Ora io noto comunque che lo zaffo quando sta più di due giorni inizia a fare cattivo odore!
Volevo sapere gentilmente da voi, se qualcuno aveva avuto un caso simile e come lo aveva curato, e poi se era il caso che ascoltassi il chirurgo e mi facessi mettere i punti ,oppure che era il caso di applicare qualche pomata nella ferita per facilitargli la chiusura,o se era il caso che facessi degli esami per capire il perchè di tutto quel sangue.
Grazie in anticipo e aspetto vorstre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Purtroppo la recidiva della cisti sacrococcigea si verifica con una certa frequenza nelle casistiche di tutti i chirurghi.
A 40 giorni dall' intervento la perdita di sangue in genere è modesta mentre è possibile che una ferita che sta guarendo per seconda intenzione, ovvero lasciata aperta, produca secrezioni.Lo zaffo in genere non va lasciato per piu' di due giorni.
In linea di massima credo sia giusto seguire le indicazioni del chirurgo che la segue o eventualmente sentire una seconda opinione di un altro specialista.
Nella gestione si questa patologia, non grave ma fastidiosa, a volte ci vuole molta pazienza.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per avermi ascoltato Dott. Favara!
Ma volevo chiederle che ho intenzione in questi giorni di fare degli esami di sangue,per vedere se ho delle mancanze nel sangue,che causano queste abbondanti fuoriuscite di sangue e naturalmente se c'è qualche fattore che mi rallenta la chiusura della ferita!
Volevo anche dirle che io il chirurgo l'ho sempre sentito,ma sinceramente quando noti che con i punti questa ciste rispunta,uno tentenna a farseli mettere!!!
Ancora grazie siete gentilissimi.


P.S non avevo mai trovato un sito così completo nel campo della medicina.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il fatto che la ferita ci metta del tempo a chiudersi e' parte integrante della scelta che ha operato il suo Chirurgo, che ha deciso infatti di ottenere una chiusura per "seconda intenzione" proprio allo scopo di arrivare ad un risultato definitivo e duraturo; anche se a costo di una maggiore durata del periodo post-operatorio.
Proprio per tali motivi e' poco raccomandabile "mettere punti" o chiudere la ferita con altri sistemi, perche' attualmente lo scopo e' proprio quello contrario, cioe' di lasciarla aperta e permettere la riparazione dal fondo della stessa fin su verso la superficie. Chiudere la ferita adesso potrebbe addirittura portare ad un peggioramente delle condizioni locali per via di probabili infezioni.
Va da se' che la lenta guarigione non e' un problema di "sangue che non funziona"; fermo restando che se il suo Medico le ha prescritto di effettuare accertamenti avra' i suoi buoni motivi, sebbene attualmente a me sfuggano.
In sintesi credo che il suo Chirurgo stia procedendo al meglio: forse lei non si aspettava tempi cosi' lunghi, ma con questo tipo di procedura quello che sta capitando a lei non e' affatto inusuale.
Cordiali saluti