Registrati | Recupera password
0/0

Feci molli e maleodoranti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Feci molli e maleodoranti

    Salve, sono un ragazzo di circa 25 anni, alto 1,69 e peso circa 57 Kg.
    Da circa un mese, quando vado in bagno, ho notato una mutazione delle feci, nel colore ma soprattutto nella forma e nell’odore.
    Cerco di spiegarmi meglio, anche se non è facile.
    Praticamente, le feci sono molli, aderiscono alle pareti del water sono di un colore marroncino chiaro, poco formate e soprattutto maleodoranti.
    Raramente, si verificano degli attacchi di diarrea con forte mal di pancia o sola diarrea.
    L’alimentazione, è rimasta più o meno sempre la stessa.
    Per completezza di informazione, devo dire che sono un tipo abbastanza ansioso, ma lo sono sempre stato.
    Devo dire che questa cosa, mi ha allarmato un po’.
    Siccome a pranzo, mangio in una mensa aziendale, temo qualche infezione alimentare.
    Vorrei fare gli esami delle feci.
    Quali esami potrei fare oltre all’analisi delle feci?
    Esistono esami del sangue specifici per questo tipo di problema ?
    Quali sono ?
    So perfettamente che a distanza è quasi impossibile fare diagnosi, ma potreste almeno tranquillizzarmi e/o indirizzarmi circa il suddetto problema ?
    Dovrei fare anche gli esami per la celiachia ?
    Quali test potrei fare per verificare eventuali intolleranze alimentari ?
    Devo aggiungere un’ultima cosa.
    Difficilmente riesco ad ingrassare pur mangiando due volte al giorno in modo completo più colazione al mattino ( primo e secondo a pranzo, mentre a cena primo, secondo, verdura e frutta).
    Ho preso anche dei fermenti lattici sperando di risolvere i succitati sintomi, invece niente.
    Ringrazio tutti voi per le eventuali risposte.
    Distinti saluti.






  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1614 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Innanzitutto la tranquillizzerei riguardo alla possibilita' di aver contratto tossinfezioni alimentari gravi mangiando a mensa. Prima di tutto perche' le cucine delle comunita' sono generalmente monitorate in maniera maniacale; d'accordo, il sapore del cibo non sara' lo stesso che possiamo trovare nei piatti cucinati a casa, ma un'eventuale tossinfezione porterebbe talmente tante persone in Pronto Soccorso che anche lei lo verrebbe a sapere in brevissimo tempo.
    Si puo' fare l'esame delle feci o altri accertamenti ematochimici, ma solo se prescritti dal proprio Medico: e' infatti importante prima di tutto sottoporsi a visita diretta e lasciare che il Collega almeno presupponga quali potrebbero essere le cause della riferita variazione dell'alvo. Solo in questo modo potra' quindi decidere se puntare verso la celiachia, oppure le intolleranze alimentare oppure altro ancora.
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Dr. Spina, la ringrazio per avermi risposto.
    Distinti saluti.



  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Dr. Spina, sono di nuovo qui a scriverle circa il problema succitato.
    Premetto che Mercoledì andrò dal mio medico di famiglia ad esporgli il mio problema e a farmi prescrivere alcuni esami.
    Ecco, ieri sera ho avuto un'attacco di diarrea.
    Per prima cosa, ho avvertito un senso di gonfiore alla pancia, poi c'è stato il mal di pancia, lato sinistro del ventre, ed infine c'è stata una diarrea parziale, nel senso che non c'è stata la classica diarrea liquida, ma le feci erano molli.
    Stamattina, sono andato in bagno e le feci sono state comunque abbondanti e molli, ma soprattutto ho notato un pò di sangue di colore rosso vivo.
    Le dico che la cosa mi ha turbato molto, soprattutto la presenza del sangue nelle feci.
    Come le dicevo prima, dal mio medico di famiglia, c'andrò Mercoledì.
    Infatti domani è festa e non ci sarà.
    Pertanto, gradirei una sua risposta, nell'attesa della visita dal mio medico.
    Ovviamente, qualsiasi altro medico potrà rispondere al suddetto consulto.
    In attesa di risposta, colgo l'occasione per augurare a tutti una buona Pasqua.
    Distinti saluti.




  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 1614 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Il sangue rosso vivo di norma e' segno di patologie a carico dell'ultimo tratto del tratto ano-rettale, quindi il piu' delle volte la diagnosi non e' grave. Naturalmente serve una visita Proctologica per confermare il tutto.
    Cordiali saluti e Buona Pasqua anche a lei


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com

  6. #6
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Dottore, sono stato dal mio medico di base.
    Gli ho descritto il problema che ho, ed egli, in principio, mi aveva dato delle compresse normix più dei fermenti da associare alle suddette compresse. Inoltre mi ha detto che sarebbe utile fare una colonscopia.
    Tutto ciò stamattina, poi il medico l'ho rivisto a casa mia oggi pomeriggio, visto che è venuto a visitare mio padre che è influenzato.
    Così gli ho detto che prima di prendere quelle compresse, preferivo fare delle analisi specifiche e poi se c'era un'infezione, avrei preso quelle compresse.
    Pertanto abbiamo deciso di fare così.
    Abbiam deciso di aspettare un pò, anche perchè sono 2 giorni che ho sospeso l'assunzione del farmaco singulair (soffro d'asma).
    Tale farmaco lo assumo da diversi mesi, e leggendo il foglietto illustrativo, ho letto che potrebbe portare a diarrea. Tutto ciò è stato confermato anche dal medico.
    Pertanto, spero che la causa di tutto ciò, sia proprio questo farmaco singulair.
    Se non fosse così, vorrei procedere in questo modo:
    Fare delle analisi complete (feci), fare una ecografia addominale cercando di scoprire la causa di tutto ciò.
    Infine se dovesse essere necessaria una colonscopia, farò pure quella.
    Dottore, gradirei un suo commento circa gli ultimi sviluppi del suddetto consulto.
    La ringrazio sin d'ora per la sua disponibilità.
    Con la presente colgo l'occasione per porgerle distinti saluti.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 1614 Medico specialista in: Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Mi sembra un percorso diagnostico corretto. Naturalmente sempre se chi ha avuto modo di vederla di persona e' d'accordo...
    Cordiali saluti


    dott. Stefano Spina
    www.stefanospina.com


Discussioni Simili

  1. Diarrea e panico
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31/03/2009, 15:05
  2. Diarrea da ndd
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 31/03/2009, 02:16
  3. Diarrea nausea
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 29/03/2009, 22:38
  4. Vomito, diarrea, crampi, giramenti di testa
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08/04/2009, 18:30
  5. La mattina vado normale il pomeriggio ho della diarrea premetto che
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09/04/2009, 13:41
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896