Utente 107XXX
buongiorno dottore,
siamo due ragazzi di 25 anni che da circa 2 anni sono alla ricerca di una gravidanza. Ho monitorato l'ovulazione per circa 6 mesi, ma poi abbiamo deciso di rivolgerci alla mia ginecologa che è anche "specialista in fisio-patologie della riproduzione"; ci ha prescritto numerosi esami: prelievi del sangue, cariotipo+test fibrosi cistica,spermiogramma+test capacitazione, spermiocultura, batteriologico vaginale, sonosalpingografia...
il 21/03 abbiamo ritirato l'esito dello spermiogramma e siamo restati attoniti: "TOTALE ASSENZA DI SPERMATOZOI NELL'EIACULATO" e "CAPACITAZIONE INSUFFICIENTE PER TECNICHE DI PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA", in tutti i parametri non c'erano altro che zeri e //. Abbiamo immediatamente prenotato un altro esame che verrà ripetuto l'08/04 e il 9/04 abbiamo la visita andrologica.
Il cariotipo ed il test della fibrosi cisitica sono entrambi negativi (almeno questo!!) ed anche la spermiocultura è negativa. Però negli esami del sagnue ho notato che il testosterone è basso: 1,83 ng/ml (val.di rif. 1.80 - 7.80).
Volevo chiedere 3 cose:
- E' possibile avere un risultato tanto catastrofico senza aver mai avuto alcun problema andrologico (varicocele etc..) ed avendo effettuato una visita endocrinologica all'età di 16 anni con esito positivo?
- Nei giorni in cui è stato effetuato lo spermiogramma assumeva "flector bustine" (1bustina al dì x 6gg) per il mal di schiena: può aver influito negativamente sull'esame?
- Sinceramente: c'è qualche speranza che da uno spermiogramma così catastrofico si riesca ad ottenere un milgioramento tale da consentire la procreazione naturale?

Grazie di cuore, e mi scuso per essermi dilungata, ma ci tenevo a fare un quadro il più chiaro possibile.
Buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aspettiamo l'esito del nuovo spermiogramma e del controllo andrologico.La terapia assunta non gioca un ruolo nel modificare i parametri seminali.E' positivo che gli esami genetici siano negativi e che la visita endocrinologica sia stata in passato negativa ma,purtoppo,nel nostro campo,capita che,in prima istanza non si trovi una causa plausibile che giustifichi l'azoospermia.Le consiglio di proseguire con calma il percorso indicato dall'andrologo di riferimento.Ci aggiorni in seguito.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
veda se lo spermiogramma è stato eseguito con centrifugazione se no lo richieda.
Detto questo la azoospermia (assenza di spermatozoi nell' eiaculato) può avere come causa una ostruzione delle vie seminali, oppure una inadeguata produzione testicolare. E tale diagnosi verrà fatta dall' andrologo che la visiterà. E' curabile (nel senso che si può migliorare la spermatogenesi) in un 15%-30% dei casi a seconda che sia presente un varicocele importante oppure deficit ormonali importanti (quel testosterone non fa nulla).
negli altri casi bisogna ricorrere a tentativo di estrazione chirurgica degli spermatozoi ed a successiva fecondazione assistita.
A disposizione per ricevere sue notizie se vuole.
[#3] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille per la risposta tempestiva!!
ho riletto lo spermiogramma ma non ho visto da nessuna parte la parola "centrifugazione"... solo nel test di capacitazione c'è scritto "sperm washing"... ho già l'impegnativa del medico, cosa faccio, quando arrivo lì gli dico di farlo con "centrifugazione" oppure rifaccio l'impegnativa?

per carità, dopo quasi 2 anni di tentativi mi aspettavo un risultato poco brillante, però questo... mi pare così incredibile che un ragazzo 25 anni senza che abbia mai avuto nessuna patologia grave, nessun fastidio o sintomo possa avere un risultato del genere...
se devo essere sincera l'idea che in ogni caso, qualsiasi possibilità di concepire naturalmente ci sia preclusa mi atterrisce non poco...

grazie di tutto.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
veramente dovrebbe saperlo il laboratorio che bisogna sempre centrifugare il campione quando non si trovano spermatozi, ma poichè in accordo col caro collega Izzo, sappiamo entrambi che "lavorare stanca" è il caso che lo lo espliciti direttamente a chi si incarica di fare l' esame. Chiedo scusa della diffidenza, ma è necessaria. Sperm washing, è la tecnica di preparazione per una particolare forma di fecondazione assistica (inseminazione intra-uterina) che nulla ha a che fare con centrifugazione del campione per lettura.
[#5] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie di cuore dottore...
ho riletto con attenzione tutto il referto.. forse sono io che non sono in grado di leggerlo correttamente... Le invio un copia in formato pdf?
però rileggendo ho notato una cosa che mi ha lasciato un po' perplessa...
nel "colore e aspetto" è indicato come "trasparente"...
mi scuso l'argomento un po' imbarazzante, ma Le garantisco che l'eiaculato non è mai stato trasparente, proprio mai (stiamo insieme da 10 anni)! L'ho sempre visto biancastro/grigiastro, ma MAI trasparente!!

grazie ancora di tutto.

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina, lo mandi pure, ma non valuti lei il colorito. giorgiocavallini@libero.it
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
ci sappia dire anche i valori dei dosaggi ormonali: innanzitutto l'FSH, ma anche l'LH e la prolattina. Sono d'aiuto per inquadrare una azoospermia (qualora fosse confermata con il secondo spermiogramma).
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

uno spermiogramma che mostri una azoospermia dovrebbe essere confermato o smentito da uno o altri spermiogrammi.
Può essere opportuno segnalare o richiedere, in caso di aoospermia, anche la valutazione dopo centrifugazione.
Una visita andrologica ( non della ginecologa !!) diventa fondamentale tenendo presente che un certo numero di pazienti azoospermici possono presentare comunque una qualche produzione di spermatozoi in qualche lobulo testicolare "bloccato" ma recuperabili con una semplice manovra chirurgica.
cari saluti
[#9] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
grazie mille per le numerose risposte!!!
dunque, i valori che mi ha richiesto il dott. Pescatori sono:
FSH 5.04 mU/ml (val.rif. 1.00-12.00)
Prolattina: 10.24 ng/ml (val.rif. <15.00)
LH: 2.37 mU/ml (val.rif. adulto: 1.00-9.00)

Forse mi sono espressa male io, ma domani abbiamo la visita dall'andrologo e non dalla ginecologa.

Oggi però mio marito è andato a ripetere lo spermiogramma e sono un po' irritata perchè al telefono mi ha detto che per la seconda volta (secondo loro) l'impegnativa era sbagliata: c'era scritto "SPERMIOGRAMMA + CAPACITAZIONE DEL MATERIALE SEMINALE" (dicitura che ci hanno dettato loro perchè l'altra volta c'era scritto "CAPACITAZIONE NEMASPERMICA" e ci hanno detto che non significa niente...) ma hanno detto che la dicitura "spermiogramma" è errata e gli hanno fatto pagare 30 euro per la "SPERMIOCULTURA" ... ora, io non sono un medico, e non mi credo nessuno, ma lo spermiogramma e la spermiocultura sono due cose diverse... o sbaglio? se c'è scritto "SPERMIOGRAMMA" che senso ha far pagare 30 euro la spermiocultura (che oltretutto ha fatto 3 settimane fa..).

chiedo scusa dott. cavallini, ma nell'e-mail non mi ha detto se il campione era stato centrifugato oppure no...

Grazie di cuore a tutti.
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
non entro nel merito burocratico della cosa, perchè me chi litiga con burocrazia ha ragione a prescidere. Quanto al campione centrifugato o meno sta scritto su ora non so, ceh la sua e.mail non ce l' ho più. In ogni caso ha poco senso un test di capacitazione per paziente azoospermico.
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ci aggiorni dopo la visita andrologica.Auguri di Buona Pasqua.
[#12] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
L'FSH è nella norma e questo fa pensare ad una causa ostruttiva ( cioè i testicoli producono spermatozoi che però non riescono ad uscire per una ostruzione delle vie seminali o per la loro assenza congenita).
Ma solo la visita andrologica in programma per oggi, mi sembra di capire, potrà dirimere i dubbi.

Ci tenga informati
[#13] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
ci siamo recati dall'andrologo... faccio una premessa: io sono dell'idea che del proprio medico ci si debba fidare al 500%, se ho anche solo un dubbio cambio subito, infatti dei medici che mi seguono (medico di fiducia, ginecologa, neurologo e nutrizionista mi fido ciecamente).
detto ciò, purtroppo il nuovo spermiogramma ha confermato l'azoospermia... l'andrologo ha detto il testosterone così basso è gravissimo (ha detto proprio così) in un ragazzo di soli 25 anni. Visto che siamo giovani ha detto che c'è tutto il tempo, quindi gli ha prescritto una terapia ormonale di tre mesi con: FOSTIMON 75 fiale 3 volte alla settimana e GONASI HP2000 1 fiala sotto cutanea alla settimana. Ha anche detto che se col prossimo spermiogramma (tra 3 mesi) si trovano degli spermatozoi li congelano, oppure si deve intervenire chirurgicamente (MESE-TESE suppongo..non ha specificato..)..però non ci ha detto se avremo mai qualche possibilità naturalmente.. ha anche prescritto i seguenti esami: ripetere FSH, LH, PROLATTINA, TESTOSTERONE, ESTRADIOLO, una ecografia scrotale e l'analisi delle microdeleizioni del cromosoma y.
Non so.. mi sento un po' delusa, avrei voluto sapere se c'erano dei motivi per questa azoospermia, se è congenita, se si può "guarire" se avremo mai possibilità di avere figli in modo naturale... pensavo che sarei tornata a casa con più chiarezza, invece mi sento confusa e disorientata...
inoltre probabilmente è una sciocchezza, però non ha neanche tirato il paravento per fargli la visita... certo, conosco il suo corpo, ma caspita! se la mia ginecologa l'avesse fatto a me mi sarei irritata non poco..
preferei chiedere un consulto ad un altro medico prima di iniziare la terapia, oppure sbaglio?

grazie di cuore a tutti e ricambio gli auguri per una Pasqua serena.
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
detta così quei farmaci mi lasciano "freddino". A tutt' oggi non abbiamo protocolli terapeutici per azoospermia a base ormanale. Il testosterone è nel range, magari si tratta di esperienze personali del collega, che non posso di qui giudicare. In ogni caso farei prima qell' esame di microdelezione Y (veramente di esami genetici ne andrebbero aggiunti degli altri: cariotipo e screening della fibrosi cistica) che se alterato le terapie mediche non servon proprio.
[#15] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la Sua celere risposta dottor cavallini.
il cariotipo ed il test della fibrosi cistica l'abbiamo fatto entrambi. Il cariotipo è risultato nella norma, come anche il test della fibrosi cistica.

ha detto anche lui che il testosterone è nel range, però per un ragazzo di 25 anni è spaventosamente basso (il minino dovrebbe essere 3-3.5 sec lui) e che a 40 anni potrebbe diventare una cosa seria e molto difficle da rimediare. ha fatto il paragone tra un bove ed un toro (cosa che io personalmente non ho apprezzato molto). io non sono un medico, però la mia paura è di "riempirlo" di ormoni per 4 mesi che poi magari il problema è un altro...
cmq ho chiesto al mio medico di fiducia se conosceva un bravo andrologo e mi ha dato un nomintaivo. mi ha detto che essendo problemi particolarmente delicati è molto meglio sentire "diverse campane".

la ringrazio molto per la Sua opinione dottore.
Buona serata.
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mi piace il suo medico di base. Buona Pasqua e faccia sapere. Se vuole.
[#17] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ho la sensazione che il collega non abbia esperienza specifica nel campo della fisiopatologia della riproduzione.Le consiglio di avere pazienza,molta pazienza,anche considerando che non é rara l'evenienza di non riuscire a trovare la causa di una azoospermia.Auguri di buona Pasqua.
[#18] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentile signora, posso solo accodarmi al coro dei dubbiosi circa la terapia prescritta al marito.
Non ci ha ancora fornito alcune informazioni importanti quali:

- il volume dell'eiaculato
- le misure ecografiche dei testicoli
- il referto dell'esame obiettivo dell'andrologo con particolare riguardo al reperimento palpatorio dei deferenti


Anche io auguro a Lei e a suo marito Buona Pasqua
[#19] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio veramente di cuore per i nunerosi interveti.
per adesso abbiamo deciso di tralasciare la terapia e di recarci da un altro andrologo. una mia conoscente mi ha anche dato il nominativo di un andrologo specializzato nella fisiopatologia della riproduzione (come è anche la mia gineocloga e come ha indicato il dott. Izzo).
ho riconttatao il mio medico di fiducia per avere gli estremi del nuovo andrologo e mi ha fatto notare che è vero, magati tra qualche mese con la terapia ormonale si trovano degli spermatozoi nell'eiaculato per congelarli, però proprio perchè siamo giovani abbiamo tempo per ricercare eventuali "cause" e sentire diverse opinioni.

Ecco il "referto" della visita andrologica:

Esame obiettivo: addome trattabile, non ernie. Didimi nei limiti inferiori della norma; epididimi regolari; deferenti apprezzabili bilateralmente.
Esplorazione rettale: non eseguibile per intolleranza del paziente.

Diagnosi: Ipogonadismo "urinogonadotropo" chiedo scusa, ma non riesco veramente a decifrare la seconda parola...

Volume eiaculato: 2.0 ml

L'ecografia non l'ha fatta, gliela ha prescritta.

Vi ringrazio nuovamente tutti per l'interessamento.
Buona giornata!
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

mi intrometto anch'io in questa discussione e, se ho capito bene, le è stata fatta una diagnosi di ipogonadismo normogonadotropo (non urinogonadotropo).

In questa situazione clinica, con un FSH sostanzialmente nella norma, però non si "inquadra" bene la totale assenza di spermatozoi nel liquido seminale; comunque mai dire mai e, visto che siete una coppia molto giovane per i tempi che corrono, qualsiasi tentativo terapeutico può essere provato anche se non mi farei troppe illusioni sul ritorno di spermatozoi nel liquido seminale e quindi una possibile gravidanza "naturale".

Comunque a questo punto seguire le indicazioni terapeutiche ricevute in diretta.

Poi,oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera avere più informazioni dettagliate e precise su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#21] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie dettor beretta per l'interessamento.
l'articolo l'avevo già letto con interesse.

ho già contattato il laboratorio per effettuare la ricerca delle microdelezioni del cromosoma y e il 27 aprile abbiamo la visita da un altro andrologo.

adesso però ho un dubbio: che cosa succede se vengono riscontrate queste microdelezioni? ed inoltre, essendo un problema "genetico" (a quanto mi pare di aver capito) potrebbero averlo anche i fratelli di mio marito?

grazie mille.
[#22] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiamo l'esito degli esami genetici e la nuova visita andrologica...Cordialità.
[#23] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
la microdele zione del cromosaoma Y è un incidente di sviluppo dovuta alla rottura del cromosoma stesso fra la IV e la VIII settimana di gestazione. Le cause sono ingnote. Per cui non è detto che i fratelli la abbiano. Se presente tale malformazione potrebbe essere trasferita al figlio maschio con problemi di fertilità anche per lui.
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora,

altre informazioni che le posso dare sono che una microdelezione giustifica il problema di suo marito , ci dice che nessuna terapia farmacologica è utile nel suo caso e che l'unica possibilità di recuperare qualche spermatozoo è solo con strategie di tipo chirurgico.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#25] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie infinite per precisazioni sulle microdelezioni.

leggendo su internet mi è venuto un dubbio un po' imbarazzante... ho letto che l'ipogonadismo può essere collegato ad un "calo del desiderio sessuale": il testosterone basso di mio marito, potrebbe causare un "deficit della libido"?
perchè mio marito non è mai stato uno molto "sessuale", ma da quando viviamo insieme, se non ci fossi io che insisto, lui non mi sfiorerebbe per mesi.. cioè, secondo me lui non sente proprio il desiderio di avere dei rapporti. anche prima di sapere dell'azoospermia, quando insistevo per avere rapporti più numerosi nei giorni giusti, lui si lamentava, dicendo che era stanco etc.
questa cura che dovrebbe fare con fostimon e ganasi potrebbe migliorare un pochino la situazione sessuale? perchè a lungo andare, avendo solo 25 anni, la situazione sta diventando faticosa da gestire...

grazie di cuore, e chiedo scusa, se l'argomento non è "strettamente" medico.
[#26] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signore,
tale argomento non è gestibile via web. Direci che comunque il testosterone postata non giustifica la scarsa "focosità" del marito. Ne parli cole collega che lo visiterà.
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette osservazioni ricevute dal collega Cavallini che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=76066

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#28] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno,
ieri abbiamo effettuato la nuova visita andrologica.
premetto che il medico è un urologo che mi è stato consigliato dal mio medico di fiducia.
Innanzitutto abbiamo ritirato i referti dell'ultimo spermiogramma/spermiocultura... dalla spermiocultura è risultato positivo all'enterococcus faecalis (?) naturalmente nello spermiogramma c'erano i solti zeri e la sola differenza era il ph: prima 8.0 adesso 7.7 e il volume: prima 2.0 adesso 3.5 ml.
Il nuovo medico ha confermato la terapia a base di fostimon e gonasi. ha detto che con tutti i valori ormanali così bassi (in particolare FSH e TESTOSTERONE), una stimolazione potrebbe aiutare a prdourre qualche spermatozoo; lui è abbastanza fiducioso, anche se giustamente ci ha detto che di certo da 0 non possiamo sperare in 120.000.000 di spermatozoi.. diciamo che da una azoospermia possiamo ambire ad una oligospermia.. (beh, qualsiasi cosa è meglio di quella sfilza di zeri...). se c'è anche una minima risposta però può darsi che la terapia vada seguita anche per più di 3 mesi. per l'enterococco non ha dato una cura perchè essendo completamente asintomatico secondo il medico può darsi che il campione sia stato contaminato, visto che la raccolta è stata effettuata in un bagno e che la spermiocultura di un mese prima era negativa. Ha detto che non ci sono possibilità che io venga contagiata.
Non ha effettuato una nuova visita "manuale" ma ha prescritto un' ecografia scrotale + ripetizione di LH,FSH,TESTOSTERONE, PROLATTINA, ESTRADIOLO + SPERMIOGRAMMA/SPERMIOCULTURA tra 3 mesi.
Ho solo tre domande:
1. tornando a casa ho notato che la prolattina è un po' alta (10.24) mentre tutto il resto è "basso"(LSH, FSH, TESTOSTERONE) e so che nelle donne è una causa di infertilità: significa qualcosa?
2. Gli ho chiesto se lo spermiogramma era stata effettuato con centrifugazione perchè io non riuscivo a capirlo e mi ha detto che nei casi di azoospermia non va assolassolutamente centrifugato, altrimento gli spermatozoi "vanno da tutte le parti e non se trovano più" (così ha detto lui...)
3. ho letto su internet che è molto importante che nello spermiogramma sia indicata la concentrazione di fruttosio (e anche dell'acido citrico e del GFC), ma nel nostro referto non c'è... è perchè non c'erano spermatozoi? dobbiamo ripetere l'esame in un altro laboratorio più preciso? (anche se questo in cui l'abbiamo fatto è già un centro di sterilità...)

Grazie mille di tutto.
Buona giornata.
[#29] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Copia incolla che facci prima:
1. tornando a casa ho notato che la prolattina è un po' alta (10.24) mentre tutto il resto è "basso"(LSH, FSH, TESTOSTERONE) e so che nelle donne è una causa di infertilità: significa qualcosa? Significa che il marito è un po nervoso o aveva paura della puntura del prelievo, tale valore non ha effetto su fertilità

2. Gli ho chiesto se lo spermiogramma era stata effettuato con centrifugazione perchè io non riuscivo a capirlo e mi ha detto che nei casi di azoospermia non va assolassolutamente centrifugato, altrimento gli spermatozoi "vanno da tutte le parti e non se trovano più" (così ha detto lui...). Car signora ho provato a riscrivere 4 volte la frase per trovare parole diplomatiche non ci sono riuscito: non è vero quanto asserisce il collega.


3. ho letto su internet che è molto importante che nello spermiogramma sia indicata la concentrazione di fruttosio (e anche dell'acido citrico e del GFC), ma nel nostro referto non c'è... è perchè non c'erano spermatozoi? dobbiamo ripetere l'esame in un altro laboratorio più preciso? Lasci perdere fruttosio, esameantico, sostituito da più precisi tests genetici ed ecodoppler.


[#30] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
chiedo scusa se torno sempre a rendere questo post infinito, ma in questo periodo di tempo abbiamo eseguito l'esame per le microdelezioni del cromosoma y: è risultato negativo. è stato un eneorme sospiro di sollievo!! intanto stiamo continuando la terapia con fostimon e gonasi. volevo sapere solo due o tre cose.
Entrambi gli andrologi da cui ci siamo recati ci hanno consigliato di fare l'ecografia scrotale tra 3 mesi, quando si concluderà il ciclo di terapia ormonale. ma... non sarebbe meglio che la facessimo prima? e se dall'ecografia si rilevasse qualcosa, la terapia ormonale sarebbe inutile.. c'è una ragione specifica per cui è meglio attendere i 4 mesi di terapia con fostimon e gonasi per fare l'ecografia?
adesso che il test delle microdelezioni ha dato esito negativo, come anche il cariotipo e il test della fibrosi cistica, non ci sono altre cause genetiche da ricercare, giusto?
infine... non vorrei fare castelli in aria ed illudermi, ma... con l'FSH nella norma, tutti i test genetici a posto, c'è qualche speranza per noi...? magari l'ecografia potrebbe rivelare qualcosa...

grazie a tutti.
[#31] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...comprendo l'ansia,ma non é il caso di precorrere i tempi.Non vedo cosa potrebbe sortire dall'ecografia scrotale che possa interferite con la terapia che Suo marito sta eseguendo.Potremmo discutere sulla terapia,ma tant'é e,quindi,aspettiamo il controllo seminale,per poi,magari,eseguire un controllo di genomica molecolare sui recettori androgenici AR (CAG REPEATS),se l'andrologo di riferimento é daccordo.Cordialità.
[#32] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
non credo che il ciclo di stimolazione cui è sottoposto il morato sortisca qualche effetto. L' ecografia o meglio ecodoppler potrebbe rilevare un importante varicocele (ma veramente importante) nel qual caso potrebbe valere la pena di chirurgia. Tale varicocele dovrebbe però già essere molto ben apprezzabile alla visita. Per cui terapia a parte, va ben così.
[#33] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Un caso come il suo andrebbe gestito da un andrologo con esperienza e che lavori in un centro dove è possibile effettuare la crioconservazione dei prelievi chirurgici, in caso contrario il rischio è quello di allungare i tempi con terapie inutili e costose.
[#34] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie molte delle risposte. Mi hanno dato il nome di un andrologo di torino che è proprio specializzato in infertilità maschile e anche di uno di milano. visto che sono passate solo 6 settimane di trattamento, sono molto indecisa se prendere un appuntamento o no con un nuovo medico, ma allo stesso tempo mi scoccia da morire aspettare fino a settembre..
Che cos'è "il controllo genomica molecolare sui recettori androgenici AR (CAG REPEATS)"? non l'ho mai sentito...
quindi, da quel che ho capito, l'unica speranza resta un prelievo chirurgico, non ci sono possibilità che magari ci sia un'ostruzione (tipo una cisti..) oppure che con la cura a cui è sottoposto dia qualche risultato (anche piccolo).. però anche il secondo andrologo da cui siamo stati ha detto che con il suo quadro ormonale era abbastanza fiducioso che la cura desse dei risultati (piccoli naturalmente), magari però prolungata anche per un anno..

grazie di cuore.
[#35] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ne parli a tempo debito con il prossimo andrologo con esperienza certificata in fisiopatologia della riproduzione (speriamo).Abbia un p' di pazienza,in quanto giovane ed in considerazione della estrema delicatezza del caso clinico.Cordialita'.
[#36] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

lasci perdere il "controllo genomico molecolare" che studia soprattutto un problema patologico complesso della tripletta nucleotidica CAG del Recettore Androgenico (AR), chiamato appunto AR - CAG repeats .

Sono indagini diagnostiche queste che, nel chiarire soprattutto il problema di suo marito, non hanno al momento alcuna utilità clinica pratica immediata.

Segua la saggia indicazione datale dal collega Izzo
e cerchi di consultare un andrologo esperto in Patologia della Riproduzione Umana.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#37] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
gentili dottori buongiorno,
chiedo nuovamente scusa per essere sempre qui a fare domande, ma visto che sono passati i 3 mesi di terapia con fostimon e gonasi (si concludono il 31/07) abbiamo deciso di portarci avanti.
ho preso appuntamento per il 06/08 con un andrologo di milano specializzato in infertilità maschile (anche se il primo da cui ci siamo recati è il medico responsabile del rep. di andrologia di una struttura per la pma).
il medico che ci ha prescritto la cura aveva anche indicato gli esami da ripetere conclusi i 3 mesi e ieri mio marito ha effettuato un nuovo spermiogramma.
naturalmente l'esito è sempre lo stesso: 0000000000000, ma questa volta c'è una cosa in più, insieme al solito: "assenza di spermatozoi nell'eiculato" c'è anche: "fluidificazione incompleta"...

cosa significa? che la cura ha peggiorato ulteriolmente le cose (se possibile)?

nei prossimi giorni ripeteremo anche i dosaggi ormonali che ci aveva prescritto (FSH, LH, PROLATTINA, ESTRADIOLO, TESTOSTERONE). Il centro prelievi mi ha detto che anche se dovessere fare ancora una puntura il fostimon o gonasi, non influenzerebbe i risultati, ma volevo sapere un'altra cosa:
è possibile che con la cura l'FSH sia più alto, magari fuori dai valori normali? è solo per non morire d'infarto se sul referto dovessi leggere un valore anomalo di FSH...

Grazie mille di tutto.
[#38] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

il dato "fluidificazione incompleta" non vuole dire nulla se isolato dal contesto clinico attuale di suo marito e quindi nulla di preciso, da questa postazione, le possiamo dire al proposito.

Sull'FSH "anomalo" poi non mi darei troppi pensieri.

Pensi solo che suo marito ha fatto una terapia con gonadotropine ritenuta "discutibile" un pò da tutti gli andrologi intervenuti in questo post.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#39] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
veramente non mi sorprende quel risultato. La terapie con gonadotropine per azoospermia alza FSH senza modicare lo spermiogramma.
[#40] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
ok, se ho capito bene:

1. "fluidificazione incompleta" non significa niente di speciale (quindi non è un peggioramento).

2. probabilmente l'FSH sarà alto nel prelievo del sangue, ma non mi devo preoccupare (non si tratta di una azoospermia secretiva).

grazie infite delle vostre risposte sempre così celeri.

l'andrologo dal quale ci recheremo gli farà anche l'ecografia... speriamo che questa volta possa trovare quaclosa e dirci qualcosa di concreto!

Buona serata!
[#41] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole.
[#42] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

le cose dette potrebbero essere confermate. comunque , se lo desidera, ci aggiorni.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#43] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
certo che vi aggiorno!
appena avrò i nuovi risultati degli esami del sangue e della visita scriverò subito!

grazie di cuore!
[#44] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

noi qua stiamo ed attendiamo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#45] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
oggi abbiamo ritirato l'esito degli esami del sangue dopo la cura di fostimon e gonasi...

17-BETA ESTRADIOLO 34.00 pg/ml (<60)
PROLATTINA 7.15 ng/ml (<15)
LH 4.25 mU/ml (audlto 1.00 - 9.00)
TESTOSTERONE 1.50 ng/ml (1.80-7.80)
FSH 5.52 mU/ml (1.00 - 12.00)

per competezza ripeto i valori prima della cura:

Prolattina: 10.24 ng/ml (<15)
LH: 2.37 mU/ml (audlto 1.00 - 9.00)
TESTOSTERONE 1.83 ng/ml (1.80-7.80)
FSH 5.04 mU/ml (1.00 - 12.00)

Praticamente l'FSH non ha avuto variazioni, mentre il testosterone si è abbassato ulteriolmente (Adesso è sotto i valori di riferimento).

Volevo solo chiedere qualche chiarimento...
E' un bene che nn sia cambiato niente con la cura di fostimon? Oppure significa che è una azoospermia secretiva?

infine.... ma se secondo l'andrologo la cura serviva proprio perchè il testosterone così basso è "gravissimo" in uomo così giovane (parole sue, lo giuro).. perchè adesso è ancora più basso?!

grazie di cuore.



[#46] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quegli esami ormonali non dicono niente, aspettiamo spermiogramma.
[#47] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
gentile dott. cavallini, lo spermiogramma post cura l'abbiamo fatto la settimana passata, ho riportato il risultato sopra: liquefazione incompleta e azoospermia. questi esami del sangue li abbiamo rifatti perchè ce li aveva prescritti il medico che ha deciso la cura a base di fostimon e gonasi, e visto che domani abbiamo la visita dal nuovo andrologo di milano, volevo portare un quadro il più completo possibile.

grazie.
[#48] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aspettiamo l'esito della nuova visita andrologica.Cordialita'.
[#49] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
chhiedoi scusa,
a noi vecchi le cose scappano. Una raccomandazione sospenda la terapia, non si evincono grossi miglioramenti.
[#50] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottor cavallini.
la terapia infatti l'abbiamo sospesa con un giorno d'anticipo... visto il risultato dello spermiogramma mio marito nn ha voluto sentirne di fare altre punture...
oltretutto a circa una settimana di distanza dice di sentirsi molto meglio, nn lamenta più dolori alle ossa (al bacino), stanchezza al mattino e dolori muscolari alle braccia...

ero molto irritata da questa cura... però effettivamente, in futuro non potremo dire di non aver "provato" tutto... (magra consolazione..)

grazie, spero nella visita di domani!

[#51] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

speriamo in un collega "milanese" più informato.

A proposito come mai dalla vostra città siete finiti a Milano?

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#52] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottor Beretta,
nella nostra città ci siamo recati da due andrologi. il primo in un centro rinomato qui (preferirei non scrivere il nome), ma nn ci siamo trovati bene. è stato quel medico a prescrivere la cura a base di fostimon e gonasi. l'altro andrologo ce l'ha consigliato il nostro medico di fiducia, ma ci ha lasciato altrettanto insoddisfatti (beh, non ha voluto nemmeno fargli la visita "manuale" asserendo che nel suo caso è inutile ed ha detto che tutte le tecniche di recupero degli spermatozoi dai testicoli raramente danno dei risultati.. "signora, se non ce ne sono non ce ne sono. è inutile sottoporsi ad interventi inutili, faticosi e costosi"..)..
la mia ginecologa mi aveva consigliato un altro andrologo qui, che secondo lei è il migliore della città.. però mi sono iscritta a diversi forum e siti che trattano di infertilità e tutti mi hanno consigliato all'unanimità questo nome. soprattutto per nei casi azoospermia...
per girare ancora a vuoto qui, abbiamo preferito far che andare a milano...
speriamo che sia la volta buona!!
grazie di cuore dell'interessamento!
[#53] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#54] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

comunque nella sua città ci sono molti bravi andrologi a cui rivolgersi, anche il nostro sito in questo senso vi può essere di aiuto, comunque a questo punto fate anche la "valutazione milanese" e poi, se lo desidera, ci aggiorni(senza mai fare nomi, mi raccomando, perchè questo spesso poi può pregiudicare la corretta e obbiettiva modalità delle nostre risposte).

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#55] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno,
ieri sera siamo tornati dalla visita. questa volta siamo rimasti molto soddisfatti.
innanzitutto anche lui è rimasto molto interdetto dalla cura, anche perchè, come avete detto voi, a cosa serve dare una cura se non si sa il problema... se ci fosse un'ostruzione si possono prendere tutti gli ormoni possibili, ma se gli spermatozoi non possono uscire!
ha detto che il nostro è un caso molto particolare, perchè se c'è un'ostruzione nella maggior parte dei casi il volume dell'eiaculato è decisamente basso, ma il suo è normale; se è secretiva, solitamente si guarda l'FSH, ma il suo è perfettissimo: nè alto nè basso. ha detto che in 30 anni di professione lui sul ns caso non scommetterebbe un euro nè in un senso nè nell'altro.
Ha indagato molto sulla storia clinica di mio marito: vecchi interventi, cure etc. (cose che il primo andrologo nn ci ha nemmeno domandato...). 10 anni fa (a 16 anni) ha avuto un intervento per togliere un'ernia del disco. a me è venuta in mente una cosa: quando è stato operato gli hanno fatto un catetere che mio marito ha definito una delle esperienze più dolorose della sua vita.. l'andrologo è rimasto molto dubbioso, soprattutto quando mio marito descriveva il dolore etc..
ha detto che non è da escludere che il catetere gli abbia causato una ostruzione delle vie seminali. noi siamo rimasti sbigottiti... possibile che tutto ciò che stiamo passando sia causato da un errore in una procedura banale come un catere?!?!?!?!?!
cmq, ha detto che per essere certo deve fare un' ecocolordoppler delle vie seminali. andremo la prossima settimana in clinica a milano per effetturla...
ha detto che con quell'esame capirà moltissime cose...
ci speriamo così tanto... che finalmente si trovi una strada, o almeno una causa di questa situazione!!!
grazie di cuore!!!!
[#56] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

le cose da voi riferite e le successive decisioni diagnostiche prese mi sembrano condivisibili, a questo punto seguitele e poi ci tenga aggiornati.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#57] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Aoppunto.
[#58] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dottori,
oggi il medico ha effettuato l'ecocolodoppler...
purtroppo NON HA RISCONTRATO NIENTE DI NIENTE.
Vi riporto il referto:

"Testicoli in sede scrotale, normoconformati, del volume di 10.5 a dx e 12 ml a sx. parenchima omogeneo normoecoico. trama arteriosa intraparenchimale rarefatta. epididimi regolari per forma, dimensioni ed ecopattern. quadro suggestivo di ectasia della rete testis. varicocele assente. idrocele assente. prostata normoconformata, del volume di 18.5 cc, con ecopattern moderatamente disomogeneo iperecoico. vescicole seminali presenti, simmetriche, con diametro AP di 11 e 13 mm, entrambe con ecopattern omogeneo.
In conclusione: azoospermia a genesi ignota"

ha detto che la faccenda è decisamente complicata e l'unica strada è quella della biopsia testicolare bilaterale con TESE. però ci ha detto chiaramente che non ci sono tantissime possibilità di trovare spermatozoi ed a questo punto si potrebbe trattare di azoospermia a sole cellule di sertoli o di un'arresto maturativo.
volevo chiedervi solo due o tre cose, perchè dopo la notizia ero un po' imbambolata e non l'ho chiesto al medico...
1. la nostra situazione è rara, oppure ci sono molte persone che hanno una diagnosi come questa?
2. se si dovesse trattare di azoospermia a sole cellule di sertoli o di arresto maturativo, quanto possibilità ci sono di trovare spermatozoi?
3. ma quando gli faranno la TESE, io devo seguire il protocollo per la pma per fare tutto lo stesso giorno?

scusate se ho fatto domande sciocche, ma non trovo parole per descrivere il ns stato d'animo.

grazie infinite.
[#59] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

difficile fare una diagnosi di quel tipo senza una biopsia testicolare seguita ad un eventuale recupero di spermatozoi, se presenti.

La vostra situazione non è rara vada a rivedersi, se non ancora visto, l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Lo stesso vale per la sua ultima domanda, sempre dopo una TESE bisogna ricorrere ad una ICSI per quest'ultima domanda le consiglio di consultare l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=87497

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#60] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara sigbnorina,
si affidi ad un centro PMA ove le procedure sono diverse a seconda del centro.
[#61] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
FSH normale, testicoli di volume normale con ectasia della rete testis fanno pensare in prima ipotesi ad una azoospermia ostruttiva, cioè con una fabbrica che funziona, ma con il prodotto in magazzino perchè non è possibile trasportarlo a destinazione. In questo caso è probabile che la TESE sia la soluzione per il vostro problema.
Come 2^ ipotesi ci può stare l'arresto maturativo, cioè le cellule progenitrici non riescono a diventare spermatozoi maturi e qui è più difficile che la TESE possa recuperare spermatozoi maturi.
Molto improbabile è la presenza di sole cellule di Sertoli.
In tutti casi vale comunque la pena di fare una TESE e crioconservare gli spermtozoi eventualmente recuperati per effettuare in un secondo tempo la ICSI dopo stimolazione differita dell'ovulazione e recupero ecoguidato delle uova ( solo nel caso di un recupero certo di spermatozoi pertanto)

Cordialità
[#62] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
grazie di cuore a tutti per le numerose risposte! per me il referto dell'ecocolodoppler era cirillico...

dottor castiglioni, non avevo notato la parola "ectasia della rete testis"... grazie mille per la spiegazione, le sue parole ci hanno rincuorato molto...
speriamo proprio che ci sia un po' di "prodotto" in magazzino...

grazie a tutti. il medico ha detto che se ci decidiamo per la TESE sarà già possibile farla a fine settembre!
grazie ancora!
[#63] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
volevo solo informarvi che il 23 settembre abbiamo prenotata la TESE. farà una biopsia testicolare bilaterale con TESE + esplorazione epididimo...

se dovessero trovare qualcosa io posso partire a gennaio con la pma...

speriamo che trovino qualcosa...

grazie a tutti.
[#64] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque , se lo desidera , ci tenga informati sui futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#65] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Approccio corretto.
[#66] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Finalmente troverà una risposta a tutti i suoi quesiti e Le auguro che sia la più bella !
[#67] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
ieri mio marito ha fatto la TESE a milano...
NE HANNO TROVATI!!!!!
Il medico ha detto che aveva il timore che non trovassimo niente, proprio per via della complessità del caso, invece ne hanno 5 provette!!!!! anche lui era molto felice e soddisfatto!
Non ci sembra vero...
Il 2 ottobre abbiamo la visita di controllo post-operatoria, ci spiegherà tutto e ci sarà il referto vero e proprio.
Magari ci dirà anche perchè questi spermini non vogliono uscire...

Grazie a tutti per il vostro sostegno e i vostri preziosissimi consigli in questi mesi...
Ci siete stati veramente di grandissimo aiuto in questa "battaglia"..

grazie ancora di cuore.
[#68] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

tanti auguri e speriamo che tutto proceda come da protollo con le tecniche di riproduzione assistita che vi attendono.

Ancora un cordiale saluto.
[#69] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bel colpo. Faccia sapere come vanno le cose e possibilmente istrologia.
[#70] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dottori,
venerdì siamo andati alla visita di controllo postoperatoria. l'andrologo era veramente felice per questo risultato (è inutile che vi dica quanto lo siamo noi, dopo tutti questi mesi)...
lui onestamente ha detto che nn riescono bene a capire il motivo per cui non escano questi spermatozoi... però l'importante è che ci siano!! oltretutto era molto soddisfatto del fatto che oltre l'80% è vitale.. quindi un ottimo risultato!
Per completezza vi riporto il referto che ci ha consegnato.

ACCERTAMENTI EFFETTUATI DURANTE LA DEGENZA
Biopsia testicolare: DX tubuli in diversi stadi maturativi, alcuni dei quali costituiti da sole cellule di Sertoli e spermatogoni, la maggior parte con maturazione completa della linea germinale. E’ presente focale ispessimento lieve-moderato delle membrane basali dei tubuli. Complessivamente si osservano 5-10 spermatozoi e spermatidi per tubulo. Cellule di Leyding nei limiti.
SX: metà circa dei tubuli costituiti da cellule di Sertoli e spermatogoni e merà circa con maturazione completa. Complessivamente si osservano rari spermatozoi e spermatidi per tubulo. Rare cellule di Leyding. Esplorazione scrotale: gli epididimi appaiono normali.

TERAPIA EFFETTUATA DURANTE IL RICOVERO
Prelievo bilaterale dai tubuli seminiferi per estrazione e crioconservazione spermatozoi:
SX Crioconservate n. 2 paillettes da 0.5ml (Vfinale=1.2ml). Dopo concentrazione e trattamento si repertano 100.000 spermatozoi su ml.
DX Crioconservate n.3 paillettes da 0.5ml (Vfinale=1.6ml). Dopo concentrazione e trattamento si repertano 200.000 spermatozoi su ml.

DIAGNOSI PRINCIPALE ALLA DIMISSIONE
Azoospermia prevalentemente ostruttiva (sede ignota).

Adesso tocca a me... l'andrologo ha detto che visto che sono giovane (26aa) e (fin'ora) senza alcun problema, abbiamo ottime possibilità.. SPERIAMO!!!!

Grazie di cuore a tutti voi per le vostre opinioni e tutti i vostri consigli... grazie ai vostri suggerimenti non ci siamo arresi e adesso abbiamo questo meraviglioso risultato... è anche merito vostro se siamo finalmente giunti ad un primo "epilogo"..
Un grazie speciale al dottor Cavallini che mi ha "seguito" fin dall'inizio e al dottor beretta che con i suoi articoli mi ha aiutato a comprendere meglio il nostro problema!!
GRAZIE DI CUORE A TUTTI!
[#71] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bel colpo. Faccia spare i risultai
[#72] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

ancora tanti auguri e ci tenga aggiornati sui passi successivi che effettuerete.

Un cordiale saluto.
[#73] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Anche io mi unisco ai colleghi nel felicitarmi con voi soprattutto perchè la vostra caparbietà sembra essere stata premiata.
In bocca al lupo
[#74] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Scusate, vorrei solo fare un aggiornamento che mi sembra doveroso.
Al 3° tentativo di ICSI ce l'abbiamo finalmente fatta: sono a 21 settimane e aspettiamo una bimba per aprile!

Grazie ancora a tutti!
[#75] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Congratulazioni!!!
[#76] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Anch'io mi associo alle felicitazioni e agli auguri del caso.
[#77] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...Auguri...doppi!
[#78] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Bel colpo.-
[#79] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Chi la dura la vince !!!.