Utente 519XXX
Salve, volevo sapere se quando c'è un'infiammazione della prostata si compromette l'erezione del pene o può essere una altra causa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile UTENTE,
un'infiammazione della prostata determina un ricco
corteo sintomatologico che può comprendere anche il disturbo da Lei lamentato.
Se va all'indirizzo www.geocities.com/agiambersio troverà una
piccola e semplice monografia sulle prostatiti scritta per i pazienti che spero possa chiarirLe il problema.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 519XXX

Iscritto dal 2005
Posso riprendere la cura fatta mesi fa con le pillole di Permixon? Prima ho dimenticato di dire che 2 mesi fa sono stato operato di varicocele di III° grado con legatura alta della vena spermatica e che il primario a cui mi sono rivolto aveva riscontrato anche delle punte di ernia. Anche questo potrebbe essere una causa?
[#3] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
Le consiglio di rivolgersi ad un Andrologo che farà una
diagnosi ed individuerà la terapia più idonea al caso in questione.

Sul sito della Società Italiana di Andrologia (S.I.A.)
(www.andrologiaitaliana.it)
potrà trovare l'elenco degli Andrologi iscritti alla
S.I.A.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
le Sue domande sono molto dirette, proverò anceh io ad essere telegrafico.
- Se una prostatite può compromettere l'erezione? In linea di massima NO.
- Se può riprendere la terapia cui accenna? In linea di massima NO, a meno che che non glieLa prescrive il Suo Andrologo.
- Se all'intervento di varicocelectomia può essere connessa un adisfunzione erettile? NO
- Se una ernia può essere causa di disfunzione erettile? NO.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO