Utente 112XXX
Buongiorno Dottore,
avevo gia scritto a rigurdo di qs disturbo diversi mesi fa....e mi avevate consigliato di rivolgermi ad un dottore che potesse valutare in maniera oggettiva l'eventuale diagnosi.
Capisco che andare a guardare il glande di un'altra persona nn sia il massimo ma di 4 dottori che ho girato(tre erano scocciati ed erano dermatologi, mentre l'urologo è stato molto professionale)Ora a detta di tutti....non ho nessun tipo di micosi.....ma di pagare 80€ per farmi dire che nn ho nulla....bhe fate voi
Considero la vostra rubrica molto professionale.....e provo a riformulare la domanda....al massimo ritornerò da un altro dottore...qualcuno di voi visita a La Spezia?
Sia al naturale sia specialmente dopo un rapporto, il mio glande presenta delle macchie rosse(appena tendenti al rosso).....sempre presenti che con uno "sfregamento" risaltano di piu(rosso vivo).
Se dopo il rapporto non uso questa pomanta Balanil gel(ho provato x un po' anche Balanil sapone ma mi irrita) il rossore al prox rapporto tende a diventare "sbucciatura" (solo nelle zone centrale e bassa laterale del glande penso che siano quelle di maggior contatto)cioè sembra che si danneggi il tessuto sottostante quello esterno ed ho una sensazione di calore e bruciore.
La sensibilità di tutto il glande è molto piu accentuata.
Mi piacerebbe venirne a capo....visto che ho sempre avuto rapporti protetti...ed interrompere xche ti fa male...bhè nn è proprio il massimo.
Scusate lo sfogo...ma ormai nn so piu che fare
Francesco

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
8% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Caro francesco hai provato a cambiare profilattico?Spesso le manifestazioni di cui parli che sono di pertinenza dermatologica,sono dovute a reazione al lubrificante che viene usato sul profilattico,o semplicemente al lattice del profilattico stesso.
Inoltre riferisci lo stesso problema anche a rapporto avuto al naturale,ciò non significa che essendo il tuo glande già sensibilizzato per altri motivi non possa reagire all'ambiente acidofilo della vagina,irritandosi nuovamente.
Pertanto fatti seguire da uno specialista che abbia voglia di curarti e che possa consigliarti al meglio,vedrai dei risultati.

Cordialmente saluto.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno Dott. De Gregorio
L'irritazione si manifesta sia senza che con le "precauzioni" anche se,senza.....effettivamente è piu irritato.Non ho nessun dolore ne bruciore....solo che se dopo un certo periodo di strofinamento...qs macchie si irritano,e a quel punto si che arriva il senso di bruciore.Capisco bene che tramite forum viene difficile aiutare le persone,ma se fosse possibile,mi piacerebbe avere un contatto con un vostro collega...almeno nelle vicinanze di Massa Carrara.....qunatomeno....mi fiderei di piu piuttosto che aprire l'elenco telefonico e scegliere ad occhi chiusi.
E' troppo tempo che mi porto dietro qs cosa e francamente sono stufo,pensi che se il giorno dopo aver avuto un rapporto avessi vogli di.....oppure fare il secondo "round" del primo.....bhe le posso assicurare che la passione cala e nn di poco!
Le chiedo solo se qs miei sintomi possono essere un qualcosa di grave.... visto che tre persone le hanno prese alla leggera.....ma sa com'è su certe cose nn si scherza :-).
Non so se le puo essere di aiuto il post che avevo scritto mesi fa....spero di si http://www.medicitalia.it/01it/reply.asp?idutente=11229&idtopic=5462
Dottore, grazie ancora di tutto
La saluto
Francesco.
[#3] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
Egregio Francesco, dalla sintomatologia che lei racconta, ho l’impressione che sotto, sotto, vi sia una infezione virale, la candida e altre manifestazioni siano semplicemente superficiali. Alcuni virus, anche il Papilloma può creare questi disturbi, come Adenovirus. In altra parte dei suoi quesiti dice di avere la bocca amara al mattino, saliva gialla e alito cattivo, passano velocemente, ma in un soggetto, come lei afferma, che si alimenta bene, rilevano un cattivo funzionamento del fegato, quindi tutto collegato, lesone al glande, lieve insufficienza epatica, di probabile origine virale. I tamponi uretrali, sono sempre negativi, perchè gli agenti patogeni interessati, sono sempre intracellulari. Inoltre da una aprte dice di avere avuto sempre rapporti protetti, mentre in un’altra dice che sono stati semi protetti, quindi aver avuto un contagio da Papilloma, Mycoplasmi, chlamidie, tutti intracellulari, di difficile diagnosi. Bisogna pensare a queste cose, se gli esami sono negativi, non esclude proprio niente, vuol dire che non abbiamo cercato in maniera più accurata. Per la difficoltà di individuare gli agenti patogeni e le cause che determinano quelli che vengono chiamati MUS, sintomi medici inspiegabili, sintomi vaghi e aspecifici, come quelli da lei descritti, in cui poi tutti gli esami risulterebbero negativi, ho strutturato una metodica personale, che integrando la mediicna ufficiale con la medicina biologica, ed esami di ambedue, in tempo reale, ho la possibilità di seguire in tempo reale, il ragionamneto diagnostico e terapeutico ed individuare la presenza degli agenti patogeni e stabilire la terapia adeguata per eliminarli. Come vede, è possibile arrivare ad una soluzione, per i suoi disturbi.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Massimiliano Siddi
24% attività
0% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Caro Sign. Francesco
come anche da lei sottolineato, per noi è difficile fare diagnosi e prescrivere terapie senza vedere il soggeto. Concordo con i consigli dati dal dott. Moschini ma non escluderei anche il sospetto di una dermatite da contatto e/o da medicamenti (prende dei farmaci?). Il consiglio è quello di farsi vedere da un dermatologo di sua fiducia e che soprattutto possa seguirla seriamente.
Distinti saluti
Dott. Siddi