Utente 108XXX
Buongiorno,
vi scrivo per avere un parere; ho 37 anni e con mia moglie stiamo cercando di avere un bimbo oramai da più di due anni. Ho fatto un esame del liquido seminale con spermiogramma e spermiocoltura, in ospedale il medico che ha letto i risultati mi ha tranquillizzato sul fatto che fosse tutto nella norma, ma rileggendoli poi a casa ho notato che alcuni valori differiscono da quelli della colonna dei "valori di riferimento", potreste essere così gentili da confermarmi se effettivamente possono essere considerati tutti normali?
Riporto i risultati, in maiuscolo quelli sui quali sono dubbioso:
Colore - Biancastro
ASPETTO - LATTESCENTE
PH - ALCALINO (cosa significa? Rientra nella norma?)
VISCOSITA' - DIMINUITA (nella colonna dei valori di riferimento è previsto "normale", può essere un problema il fatto che sia "diminuita"?)
Fluidificazione - Completa (cosa significa?)
Numero Nemaspermi - 80 M.ni
Elementi normoconformati - 70
Motilità a 2 ore - 80
Coltura - Negativa

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e colgo l'occasione per porgere cordiali saluti.
P.G.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo spermiogramma,benche' eseguito in modo sommario,non rispondente ai criteri consigliati dalla Organizzazione Mondiale della Sanita' (OMS),non evidenzia alterazioni significative del potenziale di fertilita'.Rimane il dato che 2 anni di ricerca di un figlio non hanno portato all'esito desiderato,per cui una visita specialistica andrologica si impone al fine di impostare un coretto programma diagnostico/terapeutico per ottimizzare le Sue capacita' fertilizzanti.Il pH alcalino,cosi' come una ridotta viscosita' potrebbero,in via ipotetica,sottendere uno stato congestizio infiammatorio della prostata e delle vescicole seminali.Ci aggiorni in merito alla visita andrologica.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Dr Izzo,
La ringrazio per la tempestiva risposta.
Mia moglie sta facendo alcuni accertamenti, attendo di avere i suoi risultati per poi continuare parallelamente ad approfondire con uno specialista.
La aggiornerò sicuramente.
Cordiali saluti
P.G:
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com