Utente 108XXX
Cari Dottori, sono ormai circa 7-8 anni che vivo perennemente "raffredata". Inizialmente ho trascurato il problema, ma, data la sua persistenza, lo scorso ottobre ho fatto un test allergico intracutaneo il cui risultao è stato negativo. Tuttavia io continuo ad aver per tutto l'anno sintomi come: prurito nasale, prurito nella zona che collega naso e orecchio, intolleranza al fumo di sigaretta, frequenti starnuti soprattutto nelle ore mattutine (a volte anche nel resto della giornata), secrezione di muco, irritazione alla gola, prurito agli occhi. Tutto ciò mi procura molto fastidio, ma la preoccupazione mi è sorta nel momento in cui ho iniziato ad avvertire un perenne stato d'ansia, un continuo senso di debolezza, affanno appena compio uno sforzo(anche salire le scale) e difficoltà nell'esprimermi, problemi che si sono manifestati solo negli ultimi 7-8 mesi. Ho associato il tutto all'incertezza post laurea. Ma, in realtà, ho sempre prosegiuto i miei studi regolarmente e con il massimo dei voti, avendo sempre ben chiari i miei obiettivi ed essendo molto sicura delle mie capacità. Allora, le cose possono essere collegate? Dovrò fare degli esami specifici? Quali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Si tratta probabilmente di una rinite vasomotoria che sarebbe da curare con steroidi per via topica nasale. Forse potrebbe fare una spirometria per valutare la funzionalità polmonare.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio davvero dottore; seguirò i suoi consigli e mi darò da fare prestissimo!!