Utente 900XXX
Gentilissimi medici,
sono un ragazzo di 24 anni che vuole chiarirsi le idee per quanto riguarda le intolleranze alimentari. Accuso da un bel pò di tempo sempre gli stessi problemi: catarro(non fumatore), flautolenza, pancia gonfia, pelle secca(viso e mani) avvolte senso di defacazione incompleta e di usare il torchio addominale nell' urinare o addirittura di avere una sensazione di svuotamento incompleto della vescica. Da un pò di tempo ho come delle scosse ai muscoli delle gambe e delle braccia, come se potessi andare incontro a facili strappi muscolari. Ho già effetuato gli esami del sangue per verificare se avessi il morbo celiaco, risulato negativo:
Alfa gliadina-anticorpi di classe IgG;
Anti-transglutaminasi anticorpi di classe IgA;
Anti-transglutaminasi anticorpi di classe IgM;
solo il valore degli Alfa gliadina-anticorpi di classe IgA non rientrava nei valori di riferimento, ma il medico mi ha tranquillizzato dicendo che non c'erano i presupposti di una possibile celiachia. Mi sono rivolto anche da un naturopata il quale mi ha dato dei consigli alimentari e di prestare particolarmente attenzione alla combinazione dolci e zuccheri con farina e al latte e derivati. Stò seguendo i suoi consigli è devo ammettere di aver avuto miglioramenti, ma ci sarà qualcosa che assumo quotidianamente che il mio corpo non riesce a metabolizzare e i problemi persistono anche se leggermente migliorati.
Prima di ricorrere ai cossiddetti test per le intolleranze alimentari(sono davvero risolutivi?), ci sono degli esami più specifici tipo quello per la celiachia per elimanre altre forme di intolleranza più "gravi"? Ripeto ci sarà qualcosa che assumo quotidianamente...grazie in attesa di una vostra risposta colgo l' occasione di farvi i più sinceri auguri di una felice Pasqua...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
I sintomi raccontati non sono da mettere tutti insieme perchè sono dovuti a diverse cause. Le intolleranze alimentari sono in verità disturbi digestivi dovuti ad alterazioni motorie e non a causa degli alimenti. La cosa importante è evitare gli alimenti che provocano disturbi (legumi, bibite gassate etc) e fare pasti piccoli. Talvolta è utile ridurre l'introito di pane troppo lievitato.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 900XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ma comunque non mi ha chiarito le idee...sono sempre più scettico a riguardo della medicina convezionale...