Utente 108XXX
GENTILI MEDICI SONO VERAMENTE STANCA DI SENTIRE QUESTE MALEDETTE EXTRASISTOLE ORMAI SONO TRE ANNI CHE LE AVVERTO ANCHE DI NOTTE APPENA MI SVEGLIO ORMAI CI CONVIVO, E STO SEMPRE ATTENTA AL MIO BATTITO CARDIACO. DA ALCUNE NOTTI MI SUCCEDE DI SVEGLIARMI E DI NON PERCEPIRE IL BATTITO E LI' VADO NEL PANICO, ALLORA PROVO A SENTIRE IL POLSO MA IL BATTITO NON LO TROVO COME DI NORMA, ALLA FINE RIESCO A PERCEPIRE UN TICCHETTIO, UNA TACHICARDIA MOLTO LONTANA MA SENZA SENTIRE IL CUORE NEL PETTO COME IN UNA TACHICARDIA NORMALE E' COME SE IL CUORE FOSSE IMPAZZITO MA IN SILENZIO AIUTO!NON MI SO SPIEGARE! E MI SENTO LO STOMACO DEBOLE OVVIAMENTE MI SPAVENTO TANTISSIMO E PASSANO CINQUE MINUTI PRIMA CHE TUTTO TORNI ALLA NORMALITA'. E' UNA COSA GRAVE? HO PAURA E QUESTO MI SUCCEDE SOLO A RIPOSO O PERLOMENO ME NE RENDO CONTO SOLO LI'. A VOLTE VORREI MORIRE ALLA SVELTA PER NON SOFFRIRE PIU'SONO STANCA CON TUTTI QUESTI PROBLEMI DI CUORE, HO PAURA ANCHE A FARE OGNI MINIMO SFORZO NON VADO PIU' NEMMENO IN PALESTRA HO PAURA DI AFFATICARE IL CUORE VIVO IMPAURITA. GRAZIE FIN DA ADESSO MI POTETE DIRE CHE MI SUCCEDE?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo inizierò a dirle che il suo stato ansioso, come si evince dalle sue righe, di certo non la aiuta, ma anzi molto probabilmente è uno dei fattori scatenanti la sua extrasistolia. I consigli che in genere vengono dati in casi come il suo è di procedere a visita cardiologica generale a cui associare elettro- ed ecocardiogramma, Holter ECG e prelievo venoso per valutazione della funzionalità tiroidea. Ad esami fatti, sarà poi il collega a cui si vorrà affidare a decidere o meno ad una eventuale terapia farmacologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
grazie tante per la sua risposta Dr.MARTINO è stato molto
gentile farò come dice lei, ma se dipende tutto da uno stato ansioso mi devo curare ?o prima o poi mi passa? grazie infinite di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Sull'eventuale terapia ansiolitica, essa andrà approntata se le sue condizioni psichiche rimarranno inalterate. Si affidi al curante per eventuali suggerimenti terapeutici.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio ancora DR.MARTINO il cardiologo a cui mi sono affidata mi ha consigliato di prendere ELOPRAN,io però aspetto ancora un pochino con la speranza che mi passi tutto, se poi cosi' non dovesse essere cederò ai medicinali a cui (se proprio non è necessario) sono contraria, non fumo, non bevo,non prendo neanche caffè e questo tutto perchè tengo alla mia salute, e alla fine mi ritrovo peggio degli altri.Grazie infinite per le sue risposte mi è stato di grande aiuto,mi ha fatto sentire un pò meno sola. Grazie ancora e tanti saluti.