Utente 108XXX
Salve,sono un ragazzo di trent'anni e circa due mesi ho praticato del sesso orale non protetto ad una prostituta.In quel periodo avevo dei dolori ad un dente e a volta sentivo ul leggero sapore di sangue provenire dall'interno di quel dente e facendo pressione sullo stesso una piccolissima quantità di sangue usciva.Questo può essere paragonato ad una ferita?Il mio medico curante dice che dev'esserci del sangue manifesto.Volevo sapere quante possibilità ho di aver contratto il virus dell'hiv,sempre che quella ragazza fosse positiva al momento del rapporto.
Sono molto preoccupato.Ho gia fatto un primo test a distanza di un mese dal rapporto ed era tutto negativo.Cosa devo fare?
Grazie sin d'ora...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente quantificarle le probabilità di aver contratto l'HIV come altre MTS(malattie sessualmente trasmesse) è impossibile esegua a 100 giorni dal rapporto ritenuto a rischio un ulteriore test HIV e nel frattempo faccia anche una visita Venereologica per escludere magari con opportuni accertamenti, se ritenuti necessari, le altre MTS.
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

due cose:

1. il rapporto è da considerarsi a rischio
2. è impossibile trarre specifiche probabilità di infezioni

Per tutto il resto ci sarà il Venereologo ad impostare il percorso diagnostico per la sua Salute e sicurezza.

cari saluti
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le pronte risposte che mi avete fornito.Sinceramente sono molto preoccupato.Ma non essendoci stato un sanguinamento visibile sono comunque a rischio?In quali casi un rapporto orale diventa rischioso?