Utente 108XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni e casualmente tempo fa mi sono reso conto di una piccola "ciste" nello scroto più o meno al centro tra i testicoli, separata da essi ma parte del tessuto interno dello scroto. La particolarità è che essa non risulta visibile ma risulta percettibile "afferrandola" tra due dita, al tatto la sensazione è come di una piccola pallina dura, solo che questa "ciste" (non so se è corretto chiamarla in questo modo) è presente da diverso tempo, senza particolare fastidio (qualche volta ho sentito un piccolo dolore comprimendola tra le dita,a che se l'ansia nel cercare di capire porta a toccare in maniera un pò eccessiva una zona comunque molto delicata).
Tempo fa per problemi legati più alla mia ipocondricità che ad altro mi sono rivolto al mio medico e non ha mai rilevato nulla di anomalo, purtroppo non ricordo quando questa "ciste" sia comparsa e vorrei capire se è possibile definire da queste informazioni la natura (leggendo i vari interventi ho trovato solo cisti o comunque anomalie ai testicoli, od esterne allo scroto)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una visita andrologica ed un'ecografia dello scroto porranno fine alle Sue ansie.Si tranquillizzi e ci aggiorni in merito.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una formazione intrascrotale come da lei descritta potrebbe essere una semplice cisti dell'epididimo ma potrebbe anche essere la coda dell'epididimo che, nella sua parte convoluta,ripiegata, può dare la sensazione di una formazione rotondeggiante, cistica.
Una visita dal suo medico che potrà consigliarle una ecografia o una visita specialistica è utile
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio del Vostro interessamento, la mia ansia è nata dal fatto che trovandomi all'estero e tornando in Italia tra circa 3 mesi sono impossibilitato ad effettuare una qualunque visita dal mio medico (salvo necessità "gravi" che potrei risolvere utilizzando il sistema sanitario estero), tale "ciste" (mi scuso se la chiamo impropriamente) in effetti non ricordo se risulta sempre presente o meno, perché essendo praticamente interna e non in corrispondenza di uno dei testicoli risulta anche piuttosto difficile da trovare se non "la si cerca"... In effetti procedendo con una "tastamento" della stessa l'impressione "di ciste" varia a causa della pelle che si afferra e falsa le sensazioni sulle dimensioni... ciò che mi chiedo quindi è: posso stare tranquillo per questi mesi?... non appena tornerò in Italia mi rivolgerò al mio medico, con il quale non ho problemi a discutere di questi argomenti avendo già superato la "paura" per precedenti disturbi da me trascurati (fimosi e piccole ansie), e come testimonianza per i lettori posso dire che il parlare di questi problemi ha contribuito persino a creare tra me paziente ed il mio medico una certa "complicità" che credo aiuti quando ci si rivolge per problemi intimi
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla sua descrizione penso proprio che lei possa stare tranquillo fino al suo ritorno a casa. Se avesse fastidi nuovi si faccia vedere ad un first aid, aperti anche all'estero
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora a tutto lo voi, al mio ritorno in Italia spiegherò al mio medico il problema e Vi aggiornerò con la diagnosi...
Grazie davvero per la vostra disponibilità!