Utente 108XXX
Ho 26 anni e non ho mai avuto particolari problemi di acne se non qualche punto nero o brufoletto sporadico. L'estate scorsa ho subito un forte stress psicologico a causa di gravi problemi di salute di mio padre e ho cominciato a riempirmi di brufoli e punti neri, in particolare su viso e spalle e per un periodo anche sul petto. Ho pensato che fosse soltanto "il mio modo di scaricare la tensione" e che con un pò di tempo sarebbe passato...ma ad oggi continuo a trovarmi in questa situazione. Il mio medico di base mi ha detto che lo stress potrebbe avermi procurato un disordine a livello ormonale perciò ho provato a prendere la pillola Yasmin per un mese.L'ho interrotta perchè mi sono sottoposta ad un intervento chirurgico ma non l'avrei proseguita in ogni caso perchè mi dava una grande pesantezza alle gambe. Perciò il mese scorso sono andata da un dermatologo, il quale mi ha dignosticato un acne papulo comedonica e mi ha prescritto Tetralysal 300(una compressa al giorno), Reloxyl 10% sul viso la sera tutte le sere e Salipil spray sul dorso (2/3 notti alla settimana)...la cosa che mi preoccupa è che da quando ho iniziato questa cura, la situazione sul viso è peggiorata, nel senso che mi compaiono molti più brufoli di prima, mentre sul dorso sembra che stia avendo un esito migliore. Non sò se magari questa "proliferazione" faccia parte del processo di guarigione o se dovrei prendere dei provvedimenti quali interrompere la cura e contattare lo specialista (che dovrei vedere comunque a fine mese).
attendo con una sorta di impazienza, vostra gentile risposta! grazie!
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Nelle fasi iniziali di un trattamento farmacologico per l'acne, si possono talora verificare dei peggioramenti transitori, da sottoporre comunque al proprio dermatologo al momento della visita di controllo. Dire che lo stress è causa di acne è corretto, ma bisogna fare alcune precisazioni. Se fosse solo lo stress, causa di acne, nel mondo vi sarebbero 6 miliardi di pazienti acneici, dermatologi compresi, in quanto lo stress non risparmia veramente nessuno. Tuttavia, vi sono delle persone, che costituzionalmente tendono a somatizzare lo stress in un certo modo. Vi sono soggetti ad esempio, che possono sviluppare orticaria davanti ad un forte trauma emotivo, altri alopecia areata (cosiddetta da stress), altri ancora colite (cosiddetta colite nervosa) e si potrebbe continuare ancora con decine di patologie come ad esempio la psoriasi, le verruche e via dicendo. Nella donna però, specie se da adolescente non ha avuto l'acne, è importante
indagare con opportuni esami diagnostici (es. dosaggio prolattina, dosaggio ormoni ovarici, ecografia ovarica, etc) consigliati dal dermatologo al momento della visita specialistica, su possibili fattori scatenanti (es. iperprolattinemia, ovaio policistico, etc). In questo modo la terapia sarà mirata a contrastare possibili fattori scatenanti. Queste forme tendono a migliorare con l'acqua di mare, sia per l'azione seboregolatrice del sole, sia per il minore stress psicofisico a cui siamo sottoposti nel periodo di relax balneare. Ne parli con il Suo dermatologo, sulla possibilità, data la Sua situazione, di un eventuale checkup mirato. Troverà ulteriori informazioni utili sull'acne su http://www.ildermatologorisponde.it/acne.html
Cordiali saluti e in bocca al lupo!!!
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Cara paziente,
vorrei completare la risposta dell'esimio collega che mi ha preceduto.
La somatizzazione tante volte chiamata in causa, in realtà è un insieme di processi biochimici e patologici che hanno u significato ed uno svolgersi assolutamente interpretabile da un punto di vista meccanicistico e scientifico, sennò torniamo nel campo dell'omeopatia che dice, alla principale opposizione che le si fa, cioè che non è nè dimostrabile nè ripetibile a parità di condizioni la quale risponde che l'evidenza è più importante (sic!).
Ciò che è invece probabile non è tanto la somatizzazione ma che lo stress le abbia causato una disendocrinia, per cui è fondamentale non che esegua esami prescritti da un dermatologo, che con buona pace di molti di noi non è un tuttologo, ma da un ginecologo/endocrinologo, il quale sarà in grado di valutare anche minime variazioni del suo pattern ormonale, sì da correggere eventuali situazioni che non vanno.
Lì a Cagliari (lo dico col magone perchè è la mia città) avete una ottima scuola ginecologica che si interessa di endocrinologia, per cui sfrutti questo fatto.
Ovviamente il tutto deve essere accompagnato da una buona terapia di tipo dermatologico.

In bocca al lupo

Mocci
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto buongiorno e Grazie infinitamente per questa risposta così celere. In effetti il dermatologo mi ha subito chiesto gli esami effettuati per il dosaggio della pillola, ma stupidamente non ho pensato di portarli con me il giorno della visita, perciò li vedrà durante la prossima. Per quanto riguarda l'eco, l'ultima l'ho effettuata esattamente l'anno scorso, è consigliabile che gliela sottoponga comunque, giusto?
Ho poi qualche altra curiosità: eseguendo i controlli pre operatori, ho scoperto di avere il colesterolo un pò alto (230), può essere anche questo una causa? Per quanto riguarda il make up come devo regolarmi? perchè col dermatologo non ne abbiamo parlato. E infine fare una lampada solare è del tutto sconsigliato, giusto?! :)
Per quanto riguarda il mare, io fortunatamente abito in un isola nell'isola (S.Antioco), potrei cominciare già ad espormi al sole e sciaquare il viso con l'acqua?

Per il dott. Mocci: sono seguita da un dermatologo che mi ha fatto una buona impressione, presso l'Oncologico di Cagliari. Sò che la struttura migliore è al S.Giovanni di Dio, ma...i tempi d'attesa sono lunghissimi! Per quanto riguarda il suo consiglio, attendo la prossima visita col dermatologo (che è il 22 aprile) e se non dovesse accennarmi agli esami da lei proposti, gli porrò la questione io.

GRAZIE ANCORA ED ENTRAMBI I DOTTORI PER AVERMI DEDICATO IL VOSTRO TEMPO E PER LE RISPOSTE PRECISE E VELOCI! Posso in seguito sottoporvi l'esito del prossimo controllo? Ancora grazie infinite!
SARA
[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Cara Sara,
conosco personalmente i colleghi che lavorano all'oncologico che oltrechè essere ottimi professionisti sono anche delle ottime persone e degli amici cari: vada pure con fiducia. Per il resto avrò piacere se mi terrà informato.

Mocci