Utente 108XXX
Buongiorno,
ho 26 anni e dopo circa sei mesi di fastidio al cuore ho deciso di recarmi dal cardiologo per effettuare un holter e vorrei sapere se, dopo averlo effettuato, devo preoccuparmi per il referto ottenuto: Numerose extrasistoli ventricolari 4238(inclusi i battiti di fusione), monomorfe, isolate, tardive. Rare extrasistoli sopraventricolari 40, isolate ed organizzate in rare coppie ed in brevi episodi di tachicardia atriale (6 battiti, 105 bpm).
Io sono stata dal cardiologo e mi ha chiesto di fare un ecocardiogramma, dove non hanno riscontrato nulla.
Dunque, io non so più cosa fare, tutto il giorno, tutti i giorni ho questo fastidio e non so più a chi rivolgermi.
Volevo sapere se l'esito dell'holter è preoccupante, e qualora lo fosse, cos' altro posso fare?
Ringrazio in anticipo per l'attenzione prestatami.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sua patologia aritmica, di natura probabilmente benigna, se sintomatica, è certamente meritevole di terapia farmacologica, anche blanda con un b-bloccante. Eswìegua anche un test da sforzo e successivamente consulti di nuovo il collega per vedere se l'ipotesi paventata possa essere accolta.
Saluti