Utente 919XXX
Buongiorno,è da dicembre che ho difficoltà di respirazione (non riesco a fare respiri profondi),1 o 2 linee di febbre e a volte catarro fermo in gola. Ho effettuato vari esami tra cui: rx torace (niente di rilevante), dopler arterio-venoso carotide e arti superiori (tutto bene), elettrocardiogamma (tutto bene), gastroscopia ( mi hanno trovato una piccola ernia iatale da scivolamento che sto curando con Gaviscon e Lanzoprazolo). ora, di mia iniziativa ho fatto le prove allergiche con esami del sangue sia per gli alimenti che per gli inalanti tutti con classe zero e concentrazioni che vanno da 0.02 a massimo 0.09. Mi sembra di capire che siano negativi e quindi non ho allergie.
Il mio medico di famiglia non mi aiuta molto o forse sono io che non riesco a farmi capire.
Secondo voi cosa posso fare per capire cosa posso avere? Può essere una forma allergica? o deriva tutto dall'arnia iatale?
Grazie in anticipo per la vostra disponibiltà

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
gentile utente,
potrebbe essere interessante approfondire alcune questioni del tipo: è fumatrice? la temperatura di quanto aumenta? lavora in ambienti particolari?... e poi... indipendentemente dalle prove allergiche negative, sofre di rafreddori frequenti? ha mai soferto di dolori di tipo sinusitico?... come vede al di là delle allergie sono anche altre le cose di cui sospettare... non da ultimo la presenza di disturbi da stress che determinano una difficoltà respiratoria a prendere l'aria e l'eventuale presenza di una sequela di un recente episodio infettivo...
mi tenga aggiornato, se vuole...
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera e buona pasqua.
La ringrazio innanzitutto del suo interessamento. Per rispondere alle sue domande comincio col dirle che si sono fumatrice, ma proprio da dicembre ho calato molto le sigarette (in media da 10 a 3 al giorno).
La temperatura è strana non va mai sopra i 37.1/37.3 e può capitare che ce l'ho al mattino e non alla sera. Può anche capitare che dei giorni proprio non ce l'ho per niente.
Non soffro di raffreddori frequenti e sintomi sinusitici forse qualcuno, tipo dolore al naso e sotto agli occhi, anche negli zigomi. Un'altra curiosità che la temperatura al lavoro (sono operatrice su computer) è sempre di 2 linee più alta.
In questi mesi ho avuto un aborto spontaneo con un conseguente sbalzo ormonale ormai risolto.
E per finire soffro di ansia, ma non vorrei dare tutta la colpa a ciò, perchè quando mi vengono questi problemi di respirazione, vengono sempre in momenti specifici, tipo dopo mangiato o quando c'è molta umidità o molto caldo. Per esmpio questa settimana che è stato molto umido ne ho sofferto di più.
Sinceramente pensavo a un allergia per i sintomi o a una rinite per il discorso del catarro.Tra l'altro a volte mi viene anche un leggero bruciore in gola che se ne va da solo...
Grazie mile della disponibilità.
Buona giornata
[#3] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
gentile signora,
la temperatura non mi sembra un problema, piuttosto mi sembra strano come possa fare lei ad accorgersene spontaneamente per poi misurarla... ci sono brividi contemporaneamente alla febrre?... i dolori potrebbero essere sinusitici anche se la sua professione le fa tenere i muscoli del volto continuamente in tensione... il reflusso gastroesofageo mi sembrerebbe un prblema da curare bene... ha fatto esami per approfondire le cause dell'aborto?... e per finire se l'ansia è un problema non la si deve guardare come una questione di colpe ma come un'opportunità per capirci qualcosa in più rispetto alla propria vita...
saluti e auguri di pasqua
[#4] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Cassaglia, purtroppo mi rendo conto che la ripsota inviata domenica non è stata pubblicata.
Per rispondere alle sue domande comincio col dirle che la temperatura me la provo perchè mi bruciano gli occhi e mi sento caldo. Per un periodo ho creduto fosse un problema dovuto alla gravidanza e all'aborto. l'aborto l'ho dovuto fare perchè la camera ovulare era vuota e avevo una degerazione della mola che dopo l'intervento ho curato con antibiotici.
Sto curando anche il reflusso esto curando anche l'ansia: non mi vergogno di questo assolutamente, anzi ho una bravissima psicologa che mi sta aiutando molto. E' solo che ormai anche il mio medico non ascolta più i miei sintomi e non mi fa mai fare accertamenti perchè crede che sia tutta ansia e invece io ho già dimostrato in diverse occasioni che non è così...
e comunque continuo ad avere i problemi di respirazione..
grazie mille della sua disponibilità, è bello trovare persone disponibili.
Buona giornata
[#5] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
gentile signora,
ha provato a rivolgersi ad un allergologo o ad uno pneumologo? forse mi sembra la strada migliore per fugare ogni dubbio... un colloquio approfondito, una visita specialistica mirata e gli eventuali esami da eseguire potranno aiutarla defnitivamente a superare il problema, sia che si tratti di un problema respiratorio sia che si tratti di una somatizzazione...
saluti
[#6] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Ancora grazie dottore, seguirò il suo consiglio.
Buona giornata.