Utente 108XXX
Salve ho 23 anni ; mi è capitata una cosa stranissima l'altra notte (Circa ore 04.00 del mercoledi scorso) mentre stavo cercando di dormire all'improvviso i miei battiti cardiaci si sono alzati drasticamente , mi sembrava quasi che il mio cuore stesse scopiando. Io ho cercato di calmarmi stando piu tranquillo sul letto , ho provato ad alzarmi dal letto ad caminare e respirare lentamente pero niente , per mezz-ora avevo questi battiti cardiaci a mille non so neanke io come descriverlo non riuscivo ad abbassarli , non sapevo cosa fare mi stavo quasi butando a terra perche pensavo che mi stesse arrivando un arresto cardiaco.Pero con l'aiuto dei miei genitori che io stesso avevo svegliato sono riuscito ad abbassarli con l'aiuto anche di una camomilla,pero ripetto che per mezz-ora stavo malissimo. Mia madre mi ha detto che era solo un attacco di panico.
Quindi Volevo chiederVi;è una cosa normale?Se mi capitasse un'altra volta devo preocuparmi? Il fatto che da quella notte non riesco piu a dormire bene dalla paura che mi torno quella "anomalia".

Volevo aggiungere che io sono dal età di 12-13 anni che soffro di pressione alta e quidni sono sono da circa 10-11 anni che prendo delle pastiglie ,metta compressa " Atenol 100 mg " ogni mattina.
Naturalmente avevo fatto vari analisi sotto forma di day hospital pero è possibile che dopo 10 anni il mio medico non mi fa fare altre analisi?
Devo continuare per sempre a prendere queste pastiglie?

Vi prego di rispondermi al piu presto cosi che mi posso tranqullizzare.

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, al di là dell'evento notturno, che può essere considerato del tutto benigno, data l'unicità dell'episodio, ciò che in realtà lascia perplessi è la sua affermazione che da circa 10 anni non fa più controlli cardiologi. E' ovvio che l'unica cosa logica che posso dirle è di sottoporsi ad una visita cardiologica con ECG per monitorare la sua situazione attuale.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la sua risposta!