Utente 170XXX
Ho il testicolo sx più in alto del testicolo dx è normale? Un'altra cosa che ho riscontrato e che durante l'ereazione il testicolo se si sposta in alto dippiù rispetto al dx, in pratica va a finire all'lato del pene e normale?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

i testicoli possono essere collocati in maniera asimmetrica.
Forse lei ha il testicolo sinistro non ben fissato allo scroto.
Non è un problema.
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2006
Mille Grazie dottore

Chiedo scusa per il modo orrendo in cui ho scritto!

Grazie ancora
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
intanto è, diciamo così normale, che sia il testicolo sinistro ad essere collocato fisiologicamente più in basso del destro e non viceversa.
Non capisco bene che intende quando Lei dice che il testicolo sinistro "in pratica va a finire al lato del pene"? Saremmo di fronte ad un caso di vera ipermobilità testicolare.
A mio modo di vedere deve essere chiaro che:
1) L'ipermobilità testicolare non è normale.
2) La sindrome del testicolo in ascensore non è normale.
In altri termini, quando si è di fronte a tali eventi patologici, il testicolo (o i testicoli) risale in maniera abnorme verso l'alto in direzione del canale inguinale. Questa risalita può avvenire casualmente, dopo i più svariati stimoli o in determinate condizioni o posizioni (esposizione al freddo, alla guida della moto o dell'auto, durante il sonno, durante l'attività sportiva, durante l'atto sessuale). Le cause sono da scrivere almeno grossolanamente a tre condizioni:
1) particolare lassità o mancanza dei normali meccanismi anatomici di fissaggio del testicolo nello scroto.
2) un funicolo spermatico (il funicolo sospende il testicolo nello scroto) particolarmente breve.
3) ua ipertrofia (aumento di sviluppo) del muscolo cremastere che, già di norma, provvede al corretto movimento del testicolo nello scroto.
A parte il fastidio, che può divenire però notevole, il vero rischio è che muovendosi bruscamente, il testicolo vada incontro ad una sub-torsione o ad una torsione vera e propria. In questo caso il pericolo di perdere l'organo interessato è notevole, a meno di non riconoscere tempestivamente la complicanza ed intervenire chirurgicamente d'urgenza.
Quindi il mio consiglio è quello di sottoporsi ad una accurata visita Specialistica di controllo. Se la diagnosi fosse confermata, io proporrei l'intervento di fissaggio testicolare. E non solo a destra ma anche sul controlaterale.
Dopo la visita, se vuoLe , ne possiamo discutere ancora.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio Prof. Giovanni Martino per il suo parere, quando dico che "il testicolo sale al lato del pene" intendo dire che il testicolo sale ancora dippiù verso il pene durante l'erezione e si va posizionare accanto a dove il pene si collega al corpo....non proprio accanto leggermente sotto, spero di essere stato chiaro.
Comunque il testicolo credo sia sempre stato più alto
Grazie
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sarà molto più semplice e proficuo riprendere questa discussione dopo che Lei si sarà sottoposto ad una visita clinica. Se vorrà commenteremo insieme la diagnosi che Le verrà proposta.
Intanto affettuosi auguri per tutto, compreso un prossimo sereno periodo di riposo.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore 17056,

il forum di medicitalia non deve essere la sede per discussioni tra specialisti ma di risposte ai lettori, comunque mi piacerebbe avere notizie di casi, pubblicati in letteratura, di torsioni testicolari che abbiano richiesto intervento chirurgico in pazienti maggiorenni e dotati di normali attività manuali e cognitive.
Quindi continuo a sostenere che l'intervento di "fissazione" testicolare in soggetti adulti può creare più problemi che vantaggi pratici.
In trent'anni di professione andrologica chirurgica e dopo aver visitato più di 40.000 pazienti, non mi è mai capitato di aver avuto ( od aver causato) problemi in seguito a tale mio atteggiamento.
cari saluti
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
resto del mio parere.
Nell'anamnesi della maggior parte dei pazienti sottoposti a "derotazione testicolare" per sub-torsione o torsione franca, oppure purtroppo sottoposti ad orchiectomia per torsione, figura una sindrome di "ipermobilità testicolare" (sindrome del testicolo in ascensore), non riconosciuta o sottovalutata in pregressi controlli Medici.
E' proprio la fatidica frase "non si preoccupi ...non è niente" che è alla base delle conseguenze più gravi.
Ovviamente do per scontato che la diagnosi sia corretta: l'ipermobilità patologica ha connotati anamnestici, clinici e strumentali ben codificati.
Ed aggiungo che, nel caso di vero testicolo ipermobile, proprio per la fisopatogenesi del fenomeno,l'intervento di "fissaggio" non è sufficiente, ma occorre procedere ad una vera funicololisi ed orchidopessi.
Per la bibliografia in merito, cosa che può chiaramente interessare solo gli addetti ai lavori, basta fare una "Medline"...oppure leggersi gli Atti dei numerosi Congressi Scientifici sull'argomento.
Ancora affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO