Utente 109XXX
Salve mi chiamo Massimo e ho 22 anni.
Qualche giorno fa mi sono svegliato la mattina presto col cuore che batteva veloce e senza ritmo.
Sono andato al pronto soccorso, dove mi hanno diagnosticato una fibrillazione atriale parossistica, mi hanno dato 2 flebo di ritmonorm, ma non avendo funzionato son dovuti ricorrere a cardioconverione elettrica.Non mi hanno dato anticoagulanti o simili, però mi hanno prescritto il tranquirit e consigliato controlli periodici da un cardiologo e analisi per l'ormone tiroideo (di cui aspetto i risultati).
Le analisi del sangue indicano:
Globuli rossi a 5,52
Volume piastrinico medio 11,4
Potassio 3,2
Il resto è nella norma.
La Rx toracica indica che tutto è nella norma, così come l'ecodoppler, il cuore è sano mi hanno detto.

Sono una persona molto ansiosa, basti pensare che quando mi hanno detto come funziona la cardioconversione elettrica il battito è salito alle stelle, potete quindi immaginare il mio attuale stato d'animo.
Ho attraversato un periodo di forte stress, causato da problemi familiari e lavoro intenso e la sera prima del problema ero digiuno, causa orario lavorativo...
Altre volte ho sentito il cuore battere in modo irregolare o veloce, ma solo per un battito o due.
Non pratico sport da circa 5 anni. Mia madre soffre di ipotiroidismo.
Ora aspetto le analisi della tiroide e ho prenotato una visita cardiologica, sono sufficienti o mi consigliate altre analisi?
Grazie per l'eventuale risposta
Massimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
In attesa del consulto del collega Cardiologo, caro Massimo, ti consiglierei di riportare TUTTI i dati delle tue analisi, non tralasciando i valori che ti sono sembrati nella norma. L'emocromo è incompleto.
Quesito: Fumi? Caffe?
a presto
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Massimo, attenda l'esito delle analisi e la visita cardiologica, avremo così un quadro più completo ed esaustivo sul suo quadro clinico. Al momento, non mi sembra opportuno consigliarle altre indagini.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto grazie della risposta e complimenti per la tempestività!
Rispondo alla domanda del dottor Alvino: no, non ho mai fumato e bevo caffè al massimo una volta a settimana.
Questi sono i risultati delle mie analisi del sangue durante la fibrillazione.
Scusate avevo messo solo quelli con l'asterisco nel post precedente!

Globuli rossi 5,52 10^6/mmc
Emoglobina 15,8 gr/dl
Ematocrito 46,9 %
Volume corpuscolare medio 85,0 fL
emoglobina corpuscolare media 28,6 pg
Concentrazione media Hb 33,7 g/dl
Indice distribuzione volume eritrociti 12,4 %
Piastrine 191 10^3/mmc
Volume piastrinico medio 11,4 fL
Globuli bianchi 9,2 10^3/mcl
TEMPO DI PROTROMBINA
Attività 94 %
I.N.R 1,04

aPTT
tempo 26 sec
RATIO 0,92

Glucosio 101 mg/dL
Creatinina 0,84 mg/dL
Biliburina totale 0,88 mg/dL
AST 17 UI/L
ALT 11 UI/L
LDH 296 UI/L
Lipasi 24 UI/L
Troponina I inf a 0,01 ng/mL
Sodio 141 mEq/L
Potassio 3,2 mEq/L

SCREENING TOSSICOLOGICO

Metad negativo
Benz negativo
Coca negativo
Amfet negativo
Canna negativo
Oppi negativo
Barbi negativo
Antri negativo



Da giovedì 16 dovrei avere i risultati delle analisi per la tiroide, ve li farò avere il prima possibile.
Grazie ancora
A presto
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimi dottori,
Ho ritirato le analisi della tiroide che secondo il mio Medico curante sono nella norma.
FT4 1,14
TSH 1,08
Vorrei sapere se per la tiroide esistono altre analisi o sono solo questi 2 parametri che ne indicano il corretto funzionamento.
Inoltre, il Cardiologo mi ha detto che la visita cardiologica va eseguita verso fine aprile inizio maggio, perchè i risultati sarebbero stati alterati dalla presenza del Ritmonorm non ancora smaltito.
Medico curante e Cardiologo mi dicono comunque di stare tranquillo, ma in questo periodo sto ascoltando ogni battito, al punto che potrei disegnare il tracciato del mio elettrocardiogramma a mano...

Grazie mille per il servizio che offrite
a presto.
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Si ci possiamo accontentare di questi due, non vi sono al momento altri esami di laboratorio o strumentali da effettuare avendo escluso un patologia tiroidea. Lo vogliamo considerare come un evento fortuito? Comunque importante il controllo cardiologico e l'eventuale Holter-ECG. Nel frattempo il tuo stato d'ansia certo non migliora la situazione per una aritmia che se pur fastidiosa e inusuale alla tua età, ha comunque un andamento "benigno".
Non so se col tuo Medico curante abbiate preso in considerazione l'eventualità di un blando ansiolitico almeno per la notte.
A esser pignoli tra i tuoi dati di laboratorio solo il K risulta un po bassino e non vorrei che un transitorio ulteriore abbassamento sia stata la causa dell'aritmia.
Comunque aspettiamo l'esito del consulto Cardiologico.
A presto.
[#6] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Salve!
Ritorno su questo sito dopo un po di tempo per descrivere alcuni miei problemi di cui i medici con i quali ho parlato sembra non vogliano attribuire a qualcosa di diverso dallo stress...Vi comunico che non ho avuto piu' episodi di fibrillazione atriale da quella volta, tuttavia persistono le extrasistole, quasi sempre singole qualche volta doppie, sopratutto nei periodi che seguono eventi stressanti dal punto di vista lavorativo in particolar modo...Adesso pratico attivita' sportiva 3 volte la settimana, palestra e corsa per la precisione.
Quest'anno ho avuto due episodi che mi hanno fatto abbastanza preoccupare, ve li descrivo:
Di mattina poco dopo alzato ho iniziato a vedere oggetti luccicanti e ad avere la vista oscurata in entrambi gli occhi, simile a quando ci si alza in piedi di scatto.questo e' durato per circa una decina di minuti, dopo circa mezz'ora da questo sintomo ho avuto un formicolio che mi è partito dal mignolo della mano sinistra e si è esteso a parte della mano, del braccio e tra il labbro e sotto la narice, tutto sempre dalla parte sinistra.anche questo e' durato una decina di minuti e dopo ho avuto un leggerissimo mal di testa. Mi e' risuccesso poi nel pomeriggio di avere la vista oscurata davanti al computer di lavoro.Stavolta senza formicolio. Sono andato di corsa al pronto soccorso, mi hanno fatto un ecocolordoppler ai vasi del collo (avevo il torcicollo) che e' risultato negativo, elettrocardiogramma (tutto ok), e vari test tipo alzare le braccia e "indovinare degli oggetti col tatto"(scusate l'ignoranza).
Tutto e' risultato nella norma, analisi del sangue comprese secondo i medici ad eccezione del CPK (455 U/L 20-160, ero stato in palestra la sera prima e lo hanno attribuito a quello.).Ho notato solo che il gamma Gt era a 7 (U/L 10-40)ma al pronto soccorso mi hanno liquidato sorridendo....

Quello che mi e' successo mi e' ricapitato qualche settimana fa. Stesse modalita' identiche, il giorno successivo all'attivita' fisica, stavolta però ero più tranquillo, sapevo gia come si presentava il disturbo, mi sono messo sdraiato al buio e dopo un po il leggero mal di testa conseguente e' passato..
Di tutto questo racconto però mancano ancora un paio di cose.
La prima è che ogni volta che questo disturbo si e' presentato, avevo avuto nei giorni precedenti e successivi un torcicollo abbastanza forte. ce l'ho tutt'ora, riguarda la parte posteriore soprattutto e in genere dalla parte sinistra che si irradia poi nelle costole e mi impedisce il movimento totale della testa. Ne ho sofferto spesso, ma credo che la palestra unita alla cattiva postura a lavoro (sto fisso al computer col collo inclinato in avanti su sedie non molto adatte...)lo abbia come accentuato. Inoltre se ruoto la testa sento sempre scricchiolii continui, e se piego la schiena all'indietro invece li sento come quelli che si creano quando ci si scrocchiano le dita, nel senso che una volta scrocchiate sono a posto per qualche minuto!
La secondo cosa che mi ha fatto pensare è il fatto che dal 2003 soffro di fascicolazioni, sono iniziate ad un pollice della mano e poi si sono estese al resto del corpo, ai polpacci le sento quasi di continuo e quelle che non sento le vedo tramite la pelle. Nel resto del corpo invece si presentano quasi sempre quando dopo aver tenuto un muscolo a riposo compio uno sforzo intenso ed improvviso, tipo alzare un peso. Queste fascicolazioni mi fecero preoccupare qualche anno fa perchè pensai alla SLA o a qualcos'altro ( mio nonno soffriva di parkinson) ma in 7 anni penso che avrei avuto qualche altro sintomo in più!!
Mi conosco, sono molto emotivo ed ansioso, quando ho dei pensieri a volte rimango con i muscoli tesi per decine di minuti fino a che dico basta rilassimoci, forse anche quello accumula qualcosa di negativo psicologicamente...

Scusate se mi sono dilungato ma spiegare queste cose per iscritto è un casino!!
Comunque quello che vorrei sapere e' se queste cose insieme (fibrillazione atriale, dolore cervicale, fascicolazioni, extrasistole.)possono avere una causa comune, io avevo pensato ad una carenza di minerali, o ad un problema alla schiena che poteva irritarmi i nervi che vi passano dentro. Puo essere possibile questo? e se si che esami potrei fare per capire le cause? Il mio medico attribuisce tutto allo stress e all'ansia! posso capire il cuore e le fascicolazioni ma il dolore al collo??? Grazie mille per la pazienza!