Utente 109XXX
Buongiorno a tutti

Vorrei richiedere consulto in quanto da qualche giorno a questa parte ho iniziato a notare una certa curvatura dell'asta del pene, premetto che ho sempre avuto un accenno di curvatura verso sinistra, ma solo dopo aver letto un articolo sulla IPP, e sulla possibilità di peggioramento fino all' impedimento del rapporto sessuale, mi sono iniziato a preoccupare.

La mia curvatura è laterale verso sinistra e penso sia intorno ai 30 gradi, parte da poco sopra la base, ma un po tutta l'asta è cruvata, come se da una parte fosse più lunga e dall'altra più corta.
Non ho mai avuto problemi erettili, e, anche vista la mia giovane età, ho il terrore di non poter condurre una vita sessuale serena e regolare.

Quello che vi prego di fornirmi non è una diagnosi, ma solo qualche delucidazione riguardo ai seguenti dubbi:

La modalità di masturbazione, intesa anche come la mano utilizzata, e il modo di portare il pene nei boxer durante il giorno, può influire sulla curvatura dell'asta?

Ho paura poichè ho letto che l'unica soluzione, talvolta, è chirurgica; sperando di non arrivare a tanto, vorrei sapere in generale se questi interventi possono avere influenza negativa sulla erezione o sui rapporti, e se è vero che accorciano la lunghezza notevolmente.

Oltre all'intervento chirurgico,vi sono altri metodi funzionanti di trattamento e risoluzione della curvatura?

Anche includendo un intervento chirurgico, la correzione è permanente o solo temporanea, dovendo poi affrontare altre volte lo stesso intervento?

Vi prego di capire il mio stato d'ansia, in quanto sono vergine e mi preoccupo per il mio futuro nell'ambito delle relazioni sessuali.

Ringraziandovi anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se a 19 anni esiste una IPP, ovvero morbo di La peyronie, sarebbe un evento più unico che raro. In letteratura non sono segnalati casi sotto i 20 anni. Al di là dei suoi numerosi quesiti, le consiglio di valutare la cosa con esperto collega, che esiste la possibilità che si tratta di pene congenitamente curvo, patologia nota e dovuta ad alterazioni dello sviluppo e quindi non a boxer o modalità masturbatoria. O quant' altro. Di qua non so dire di più. Faccia sapere se vuole.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,non confonda la Induratio penis (malattia degenerativa) con una curvatura congenita.Sulla diagnosi,prognosi e terapia deve essere un esperto andrologo ad esprimersi in merito,confortato,anche dalle foto che Lei espporra' e dagli esam che eventualmente riterra' opportuno eseguire.
La tipologia della masturbazione cosi' come il posizionamento del pene a riposo non hanno nessun valore nel determinismo della (eventuale) malattia.Cordialita'.
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Per quanto riguarda l'accorciamento dovuto alla eventuale operazione, ed ai rischi operatori e post operatori, potreste espormi velocemente un quadro generale?

Ringrazio
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a disposzione per chiarire i suoi dubbi, ma dopo che si sarà fatto vedere da collega, che non sappiamo assolutamente se la curvatura che lei ha sia normale (tutti i peni son curivi un po) o patologica. Per cui è tutta da vedere se ha bisogno di raddrizzamento.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore ,

prima di pensare ad un intervento chirurgico bisogna fare una precisa diagnosi e questa la può fare l'andrologo che potrà valutare in diretta il suo problema.

Via tutte le paure ed le indecisioni! Per la scelta dell'andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia ed anche il nostro sito la può orientare.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com