Utente 109XXX
Premetto che vi ringrazio fin da subito per il servizio che fate, ho 24 anni e un anno fa ho subito un'operazione per varicocele al testicolo destro (con scletoembolizzazione), operazione apparentemente riuscita anche se l'urologo mi ha trovato successivamente una leggera permanenza di vene varicose ma a detta sua irrilevanti. Il vero problema è che ultimamente quando eiaculo il testicolo (sempre quello destro) mi si ritrae talmente tanto da immobilizzarsi attaccato all'inguine, non scompare (come ho letto in altri casi) ma rimane attaccato e duro li e a lungo andare provoca anche dolore soprattutto se mantengo l'eccitazione. Questo mi provoca oltre un dolore addominale dopo l'eiaculazione anche la permanenza del testicolo in quella posizione, non scende se non dopo alcune ore "tornando giù" ma non mettendosi nella posizione giusta. Adesso è in una posizione diversa da com'era di solito tempo fa, di un centimetro sopra quello sinistro. Non mi fa dolore, anche se lo tocco, spero quindi di non avere una torsione del testicolo (mi sono spaventato leggendo su internet!) Mi sento "non apposto" quasi un leggero fastidio perchè non lo vedo e sento corretto e soprattutto un fattore di disagio psicologico. Domani prenoto una visita da un andrologo, intanto secondo voi cosa potrebbe essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'eiaculazione,come l'erezione,il freddo,lo stress etc. sono fenomeni che favoriscono il riflesso cremasterico che induce una contrazione dello scroto e del funicolo spermatico con risalita del testicolo verso il canale inguinale.La torsione testicolare é un fenomeno in genere molto doloroso ma,a volte,subdolo,quando é minimale.Non ci parla di spermiogrammi eseguiti,per cui me approfitti per consultare un esperto andrologo e,se ritiene,ci informi in merito.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è importante la valutazione dello specialista a cui lei si rivolgerà ma potrebbe essere curioso sapere se i suoi "fastidi" sono comparsi dopo la scleroembolizzazione del varicocele o fossero presenti anche prima.
La torsione testicolare determina un tale quadro clinico acuto che non può non essere avvertito da un soggetto adulto e consapevole del problema.
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori Vi ringrazio per la celerità! No il problema del testicolo che mi rimane fisso dopo l'eiaculazione ce lo avevo anche prima dell'operazione solo che si presentava con minor frequenza e non davo peso più di tanto alla cosa, pensando fosse normale o magari solo stress.
Adesso però a seguito di quella operazione (anche se avevo solo primo grado di varicocele) un po' di tensione ne ho avendo timore per la mia fertilità. Dopo quell'operazione il testicolo era in posizione normale (erano tornati allo stesso livello) è solo in questo periodo ed a seguito di quegli eventi che mi è tornato "sopra" e si comporta in questo modo. Non ho nessun dolore adesso (ho avuto male soprattutto nella parte inferiore, forse la prostata,dopo l'eiaculazione e per parecchie ore perchè il testicolo non voleva scendere).
Adesso ogni volta che mi eccito noto che il testicolo si ritira e s'indurisce in un modo diverso dal normale.
Ho prenotato per fine mese, spero non sia tardi...purtroppo non posso fare altrimenti.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...attenda con tranquillita' la prossima visita andrologica e ci aggiorni in merito.Cordialita'.