Utente 514XXX
buongiorno, ho 40 anni ma per fortuna me ne danno ancora qualcuno meno. ho una ruga d'espressione sulla fronte abbastanza profonda, qualche zampetta di gallina, i pori un po' dilatati, ma soprattutto inizio a notare la perdità di tonicità delle guance. ho navigato un po' in internet e ho letto di tutto. i trattamenti che hanno attirato di più la mia attenzione sono stati il fotoringiovanimento e la radiofrequenza. che differenza c'è? premetto che non vorrei nulla di invasivo, mi sembrerebbe prematuro... che consiglio mi potete dare? eventualmente con che frequenza bisognerebbe eseguire questi trattamenti? esiste qualcosa di più adatto e meno "drastico"? grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Savoia
24% attività
4% attualità
12% socialità
VIMERCATE (MB)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
evitando il discorso chirurgico
le risposte sono per un trattamento ideale, efficace e poco invasivo:

-zampe di gallina. poche gocce di tossina botulinica che rilassa il muscolo responsabile delle rughe.
-pori dilatati: trattamenti mediante laser dolce frazionale
-tonicità delle guance: eventuali riempimenti con acido ialuronico riempitivo associato a trattamenti di Biorivitalizzazione con vitamine


cordialmente
tommaso savoia
[#2] dopo  
Dr. Francesco Scarpa
24% attività
4% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
condivido pienamente le terapie proposte dal collega.
Soddisfo, solamente, la sua curiosità sulla differenza tra Fotoringiovanimento e Radiofrequenza.
Il fotoringiovanimento cutaneo o resurfacing non ablativo, è una procedura non traumatica che utilizza una luce pulsata (quindi lunghezze d'onda luminose) e che permette di attenuare gradualmente i segni dell'invecchiamento cutaneo. La pelle viene "attivata" in profondità stimolando la produzione di nuovo collagene e migliorando l'aspetto generale, la tessitura e la consistenza della pelle che risulta tonica, fresca e luminosa. La luce pulsata determina un aumento della temperatura negli strati profondi della pelle provocando una leggera lesione controllata dello strato superiore del derma senza causare alcun danno all'epidermide in superficie. Si stimola, così, un processo di guarigione che determina la nuova formazione di collagene e fibre elastiche, causando un aumento di tensione della cute sovrastante e quindi rendendo la pelle più chiara, più elastica, più liscia. Inoltre a livello dei capillari e delle macchie del viso si ottiene un innalzamento della temperatura provocandone la distruzione (quindi un attenuazione o scomparsa) senza causare altri danni ai tessuti sani.
La Radiofrequenza utilizza onde elettromagnetiche e determina un innalzamento della temperatura del derma superficiale e profondo (superiore a quello dellla luce pulsata) determinando, così, la denaturazione delle fibre collagene con conseguente contrazione immediata e, per effetto secondario ai processi di riparazione, una stimolazione dell'attività dei fibroblasti con sintesi di nuovo collagene di tipo I e aumento della densità dermica . Il rimodellamento del derma, dunque, determina il miglioramento delle rughe superficiali e profonde, il compattamento cutaneo e l'aumento del suo turgore donando alla pelle un effetto lifting del tutto naturale.
Sperando di non essermi dilungato troppo la saluto.
Cordialmente