Utente 109XXX
Buongiorno,
vi espongo il mio problema.

Il mio ragazzo ha avuto il linfoma di Hodgkin nel 2003.
Ciclo di ABVD + trapianto autologo di staminali. E' andato tutto bene per fortuna. Ora è in remissione completa da quasi 5 anni.
Purtroppo nessuno ci ha consigliato di crioconservare lo sperma PRIMA delle chemio. E' successo tutto velocemente e noi eravamo così impauriti..
L'abbiamo fatto però nell'intervallo tra le ABVD e il trapianto autologo, su consiglio di un medico.
Ci siamo recati in un centro privato di procreazione assistita dove gli hanno analizzato lo sperma. Il medico era molto scettico sul trovare qualcosa, diceva che probabilmente era già sterile. Invece no! C'erano spermini vivi e vegeti, con una buona motilità (a detta del dottore del centro). Quindi sono stati congelati. Adesso vorremo tanto un bimbo..

La mia domanda però è questa:
considerato che la crioconservazione è avvenuta a fine settembre, e l'ultima ABVD è stata a fine maggio, non è che lo sperma sia danneggiato geneticamente dalle chemio???
Al termine del trapianto poi ci hanno consigliato di aspettare 2 anni prima di provare a concepire naturalmente, invece pochi mesi dopo le abvd e si può congelare?
Ora purtroppo lui è azoospermico.
Sono molto spaesata, non vorrei che per un ricavo economico alcune cliniche ti dicessero cose che non sono vere, solo per illuderti.. e per pagare.
Lui ha 36 anni, io 33.
Grazie anticipatamente per avermi ascoltata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
dopo chemioterapia bisogna aspettare da 18 ai 24 mesi prima utilizzare spermatozoi per fecondazione naturale o assistita.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

le sue osservazioni mi sembrano esageratamente "negative" e piene di pessimismo.

Del resto consideri che quelli sono i gameti, gli spermatozoi che avete e quelli , se volete un figlio biologicamente vostro, dovrete usare.

Seguite attentamente tutte le indicazioni che riceverete.

La gravidanza che eventualmente seguirà alla tecnica di riproduzione assistita sarà sicuramente seguita e monitorizzata e quindi tutto sarà chiarito e deciso al momento.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com