Utente 109XXX
Mio figlio ha 15 anni, peso kg 65, ha avuto una forte epididimite curata in un primo momento con Klacid e danzen per 6 giorni e proseguito poi con fiale di cefalosporine per 6 giorni e poi, ancora , considerato che non c'era ancora stata una completa guarigione, con Ciproxin 1000 per 10 giorni e fortilase.
L'ecografia ed ecocolor-doppler il 09/04/2009 ha dato il seguente responso:
Netto e diffuso ispessimento e destrutturazione delle tuniche scrotali, in particolar modo nell'emiscroto sinistro. Entrambi i dididmi vengono repertati in sede. Il destro ha regolari caratteri morfovolumetrici ed ecostrutturali. Il sinistro appare dismorfico e parzialmente compresso da una formazione globosa scarsamente strutturata riferibile all'epididimo a parte del didimoe del deferente monolaterale. Il didimo sinistro presenta regolari caratteri volumetrici, appare lievemente iperecogeno a trama microgranulosa (fase di remissione di un processo flogistico). senza evidenza di lesioni focali.
Assenza di liquido libero peritesticolare intrascrotale di significato patologico. Non visibile ectasia dei plessi venosi peritesticolari.
Regolari caratteri emodinamici riscontrati al color doppler pulsato ed all'anali spettrale del flusso nei vasi spermatici. Visibili multipli linfonodi megalici (diam. max sotto i 15mmm) lin sede inguinale da ambo i lati.
Non sappiamo più come affrontare il problema; nessuno riesce a darci una risposta certa sulla causa dell'evento.Il medico di base ritiene possa essere una ostruzione delle vie spermatiche e ci ha parlato di un esame di vesciculodeferentografia!
Può un ragazzo di 15 anni continuare a prendere dosi massicce di antibiotici?Quali ulteriori indagini effettuare? Ci possono essere conseguenze sul grado di fertilità?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il quadro ecografico che ci riporta è in effetti compatobile con esiti di una epididimite sinistra.
In generale dopo una epididimite acuta il ritorno alla normalità richiede un pò di tempo.
Non vedo nessun ruolo nella fase attuale della vesciculodeferentografia!
Se il quadro è afebbrile e in assenza di dolore si potrebbe seguire l'evoluzione con antiinfiammatori.
E' importante che la situazione sia seguita in ambito urologico.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottore,
non ha mai avuto febbre, ma la causa può essere una ostruzione delle vie spermatiche?