Utente 109XXX
Ho 51 anni e recentemente ho ripreso a nuotare. Ma a distanza di circa 3-4 ore dall'uscita dalla piscina comincio a starnutire sempre più insistentemente e il fenomeno dura per almeno 8 ore. Mi cola il naso come nel periodo di maggio - giugno, quando soffro di allergia alle graminacee, ma in più starnutisco così violentemente che mi viene male alla scatola toracica. A poco o nulla servono le gocce nasali rinogut. Esiste una allergia al cloro e come posso curarla o prevenirla? Mi dispiacerebbe molto interrompere la pratica del nuoto. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Allergia mediata direttamente da IgE probabilmente no, ma esiste certamente irritazione chimica da cloro e derivati (molto comune nei nuotatori agonisti) che porta a una iperreattivita' delle mucose.

L'irritazione chimica puo' dare direttamente sintomi (asma del nuotatore) oppure abbassare nettamente la soglia di scatenamento di situazioni allergiche gia' presenti, ma fin li' ben tollerate.

Gli approcci possono essere quelli di una profilassi antistaminica, fino alla soluzione drastica di cambiare sport.



[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Bianchi, la ringrazio sentitamente per la sua immediata risposta. Cordiali saluti