Utente 109XXX
Salve,
abbiamo da poco scoperto che mia madre è affetta da Adenocarcinoma Pancreatico con metastasi al fegato (dall'esito della biopsia). Vi leggo il referto della RM: "Fegato a struttura alterata per la presenza di una voluminosa lesione (14x10cm circa) interessante S2-S3-S4-S5-S8 ed in minima parte S1, a margini lobulati". Volevo chiedervi se è possibile intervenire (magari asportando il tumore) oppure prima è meglio seguire una terapia specifica. Mia madre soffre di dolori al fianco destro e temperatura alta a fasi alterne. Come la posso aiutare? Attendo con ansia una vostra risposta..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signora,

il tumore del pancreas è un tumore subdolo che si manifesta spesso, purtroppo, quando ormai è in fase molto avanzata. la prognosi di solito è, in funzione delle dimensioni del tumore pancreatico, solitamente infausta a breve termine.

purtroppo lei non indica ne l'età ne le condizioni generali della mamma. questi ed altri parametri potrebbero incidere sulla scelta di tentare una chemioterapia nel tentativo di ridurre la massa sia primitiva che secondaria.

mi spiace doverle rispondere in questo modo e soprattutto ribadisco l'estrema difficoltà che abbiamo anche in questi casi proprio in relazione al sistema che stiamo utilizzando che è estremamente rigido e limitato (internet- computer).

suppongo che tali domande siano state già rivolte ai medici che hanno in cura la mamma, gli unici che avendo avuto la possibilità di averla visitata e curata dall'inizio riescono a cogliere anche le più piccole sfumature delle modificazioni cliniche della paziente e della malattia in corso.

pertanto non posso che augurarvi un grosso in bocca al lupo

cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Mi scuso per non averlo specificato prima, mia madre ha 65 anni ed è in buone condizioni di salute, non soffre di altre patologie tranne che di ipertensione nervosa e di ipertiroidismo trattata con tapazolo.
[#3] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ecco il referto dell'esame istologico:
Diagnosi
Localizzazione di adenocarcinoma compatibile con primitività bilio-pancreatica.
Immunofenotipo della popolazione neoplastica: positivo per citocheratina 19; negativo per CD10.
(FM)
[#4] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
il grosso limite di questo mezzo ripeto è la impossibilità di fare domande ed avere immediatamente la risposta, oltre a tutti gli altri limiti evidenti impossibilità di vistare poter vedere immagini o altro...
di fatto non so se la signora risulta ricoverata o viene seguita da specialisti.
l'esame istologico che riporta è in relazione a quale frammento d tessuto prelevato e come è stato prelevato?
cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
è stato prelevato dal fegato.
Materiale inviato:
Agobiopsia epatica.

Descrizione macroscopica:
Un frustolo di 2 cm.
(CDT)

[#6] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
mi perdoni la signora è ricoverata o no?
[#7] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
No attualmente non è ricoverata, abbiamo chiesto un parere ad un medico dell'IEO di Milano è ci ha detto che non può essere operata, ma che è necessario effettuare una chemioterapia sistemica. Se vuole posso mandarle i referti per email (gliene sarei grata se volesse dargli un occhiata). Grazie ancora
[#8] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
si può inviarli.

domani sarò di guardia e spero di avere del tempo per vederli.

cordiali saluti