Utente 109XXX
Mio figlio di 10 anni ( 32 kg di peso) è stato operato 10 giorni fa per circoincisione a causa di una fimosi serrata.
Dopo l'operazione mi hanno detto che avrebbero fatto l'esane istologico per una sospetta balanite sclerosante.
Il giorno dopo l'operazione è stato mandato a casa con il compito di fare lavaggi locali 3 volte al giorno con amikina med e pomata Nefluan da mettere mattina e sera.
Dopo 5 giorni si è evidenziata una infezione locale con dolore e gonfiore della parte del pene vicino al frenulo, con febbre 37,4°.
Tornato in reparto, l'hanno visitato, disinfettato,e mandato a casa con l compito di prendere l'antibiotico Augmentin 875mg+125mg ( sciogliere in 40 cl di acqua e assumerne 30 cl) per 5 giorni e utilizzare pomata Gentalyn 0,1% dopo disinfezione con amikina med mattina e sera.
Dopo 3 giorni, quindi a 8 giorni dall'operazione, è stato visitato, trovato migliorato, è atat confermata la terapia.
In questa occasione mi confermano la presenza della balenite sclerosante e mi dicono che la terapia sarà a base di cortisone a livello locale appena si saranno risolti gli esiti dell'operazione.
Il pene è ancora dolorante e ha una ferita a livello del frenulo da cui esce del liquido che si attacca alla carta igenica che mettiamo per isolarlo dalla mutanda ( così ci hanno consigliato).E' inoltre ancora presente una piccola ferita sanguinante sempre alla base del frenulo.
Mi chiedo, stanno facendo il trattamento giusto?
Esiste un centro specializzato per questa patologia?
[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
12% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

mi auguro che le condizioni del piccolo siano in miglioramento.

la balanite xerotica obliterante è infezione frequente che causa spesso su tessuto infiammato un 'ulteriore difficoltà al rimarginarsi delle ferite, soprattutto quelle localizzate tra l'area mucosa e quella cutanea.
l'intervento di circoncisione in questi casi è sempre consigliato ed i colleghi hanno fatto certo cosa giusta nel proporlo.

in questo momento è difficile sicuramente valutare il riassorbimento dell'edema frenulare e le condizioni dello stesso poichè sicuramente molto edematoso.

lasci passare qualche giorno ancora, continuando le terapie proposte dai colleghi. sarà più facile tra qualche giorno valutare meglio le condizioni del frenulo. e comunque per qualsiasi tipo di intervento è sempre meglio rivedere
i tessuti a distanza almeno di due / tre mesi.
cordialmente