Utente 109XXX
Buongiorno nella giornata di mercoledì a seguito di una caduta accidentale, al pronto soccorso mi è stata diagnosticata l'inclinazione dell'ottava e nova costosla. Il mio medico curante mi ha prescritto un antidolorifico ma a tutt'oggi ( sabato ) il dolore è ancora lancinate.
volevo sapere se è normale e se è il caso di contattare ancora il medico per ulteriori accertamenti
vi ringrazio anticipatamente x la cortse risposta
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signore,

è un evento piuttosto frequente quello di avere una frattura costale in seguito ad un trauma al torace. questo evento è in relazione alla forza cinetica che si sviluppa durante l'incìdente stesso.
per quanto riguarda la diagnostica strumentale il fatto che sia l'arcata di destra o quella di sinistra riveste una importanza non di secondo piano (lei non me lo ha comunicato). oltre alla radiografia del torace, un supporto diagnostico in relazione al lato potrebbe essere quello dell'ecografia splenica se il trauma è stato a sinistra ed epatica se a destra.

il trattamento nei casi di un'ifrazione costale come daltronde nelle fratture costali anche scomposte senza altre complicanze è quella della somministrazione di antidolorifici (da assumere in occasione dei pasti) ed eventualmente in relazione all'azione gastrolesiva dei farmaci antidolorifici un gastroprotettore. questa terapia verrà somministrata dapprima ad orario e poi solo al bisogno, in funzione all'inevitabile riduzione del dolore dovuto alla evoluzone del processo di guarigione.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
buonasera
l'infrazione costale è nella parte sinistra.
in relazione all'assunzione di farmaci Le chiedo se è necessario il gastroprotettore visto che assumo il farmaco in gocce
grazie per la cortese risposta
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
in linea di massima in relazione alla dose ed al modo di assunzione converrebbe assumerli a stomaco pieno. l'agginta del gastroprptettore potrebbe essere altrettanto consigliata. il consiglio deve chiaraente provenire dal medico curante.

cordiali saluti