Utente 926XXX
Riferisco i risultati dei dosaggi ormonali richiesti dal medico curante e ritirati questa mattina [in parentesi i valori di riferimento]: TST (testosterone totale) 6.55 ng/ml [3.00 - 10.60]; E2 (17-B_estradiolo) 51.10 pg/ml [< 62]; PRL (prolattina) 12.01 ng/ml [3.00 - 25.00]. Effettuati in precedenza dosaggi di ormoni tirodei (FT3,FT4), tireotropina, cortisolo e acth con valori regolari. Vi riporto anche i valori di T-PSA 0.80 ng/ml [< 40anni 0.21 - 1.72], PSA libero 0.28 (35 %) [> 28%]. NON SONO POSSIBILITATO AD EFFETTUARE LA SPERMICOLTURA ordinata da un medico urologo per sospetta prostatite in quanto nella mia vita sono attualmente del tutto privo di impulsi sessuali. Le urinocolture sono NEGATIVE PER SVILUPPO BATTERICO. VORREI SAPERE SE CON I VALORI DI PSA SI PUò ESCLUDERE UNA PROSTATITE E SE LE MIE ALTERAZIONI DEL DESIDERIO SESSUALE POSSONO ESSERE COME CONSEGUENZA DI ALTERAZIONI ORMONALI AVVENUTE NELL' INFANZIA (CONSIDERANDO IL RITARDO PUBERALE) ED OGGI NON PIù RILEVABILI. Presento un pene di dimensioni ridotte e difficilmente misurabile in quanto sempre flaccido (considerando quindi quelle dei miei coetanei occasionalente avvistati nudi negli spogliatoi dell' azienda in cui lavoro), che quando và in erezione durante la notte mi fà molto male perchè tira la pelle del prepuzio ed il glande rieshe a scoprirsi solo in occasione del bidet e cioè a riposo. Da giovane riuscivo a masturbarmi comunque con problemi dimordine psicologico, ma adesso non presento come detto stimoli sessuali (anche se mi sento attratto dal sesso femminile) e quindi non posso procedere alla misurazione durante l' erezione notturna in quanto l' organo và subito giù immediatamente sveglio. Il glande è poi biancastro e grinzo come non scorresse il sangue in superfice, ma i problemi più importanti riguardano quelli cistitici riferiti nei miei precedenti consulti anche se fortunatamente si stanno progressivamente attenuando anche senza terapie. Valutatemi il mio profilo ormonale _ GRAZIE E BUON LAVORO!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

il suo profilo ormonale non fa una "grinza" .

Secondo il mio parere lei sta attraversando un brutto periodo , oltre per le sue problematiche chiaramente andro-urologiche , anche da un punto di vista psicologico generale .

Consulti il suo medico generale ed in contemporanea bisogna sentire anche un esperto psicologo con chiare competenze sessuologiche.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  


dal 2010
Grazie della Sua risposta, vorrei sapere se la prostata secondo Lei è infiammata o nò a prescindere dai valori di PSA - Saluti!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per capire meglio questo aspetto della sua complicata storia clinica potrebbe essere utile avere a disposizione almeno una ecografia recente della regione prostato-vescicolare, anche non transrettale.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com