Utente 104XXX
Dall'altra sera ho iniziato ad avvertire dolore nella parte destra della bocca, a dir la verità dopo aver "abusato" lo stesso pomeriggio di prodotti dolciari (caramelle, brioche) masticando soprattutto da quella parte: sul lato sinistro ho un dente del giudizio che è meglio lasciare dormire, quindi per abitudine mi è venuto involontario portare il cibo dalla parte opposta.

Inizialmente pensavo a mal di gola o qualcosa al linfonodo a dx, poi invece il dolore ha iniziato a localizzarsi nella zona dei denti e sotto la mandibola. Da stamattina ho notato un rigonfiamento mica male della gengiva nella parte bassa verso la bocca (palato inferiore) e sotto il dente n°46. Continua a farmi male anche la mandibola e la parte più del collo, anche e soprattutto toccando, praticamente in posizione perpendicolare alla parte gonfia della gengiva. Ho inoltre notato (e la cosa che mi preoccupa) che da quel dente spunta sopra anche un pochino di "carne", gengiva. Magari c'era già quella situazione e l'averci "mangiato sopra" ha scatenato il tutto... non lo so!!

Due considerazioni:
> sono da qualche mese in cura da dentista, con prime otturazioni (devo farne 5) in corso e dente del giudizio sotto controllo (ho già fatto pure rx "panoramica"). Giusto martedì scorso ho fatto un'otturazione, possibile che il dentista non si sia accorto di nulla del dente sopramenzionato?
> ho notato che nelle otturazioni programmate non c'è quel dente: strano che non è cariato quindi???

Intanto per attenuare il dolore da stamattina prendo "ibuprofene" (una a colazione, una stasera): ovviamente pare funzionare solo a livello di antidolorifico, ma l'infiammazione (o infezione? nevralgia? ascesso?) non pare arretrare.

Cosa mi consigliate??? Andare al pronto soccorso domani o aspettare lunedì e passare dal mio dentista?

La scorsa volta il dente del giudizio semi-incluso mi creò una situazione simile: male lancinante al dente e alla mandibola, tuttavia non vi era gonfiore alla gengiva. Il medico di base prescrisse un farmaco a base di Amoxicillina + acido clavulanico (...homer): mi passò nel giro di un giorno e mezzo.

Ma non credo, adesso, che sia la stessa cosa quindi evito di prendere antibiotico per il nulla.

GRAZIE, CORDIALI SALUTI

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Glauco Di Giacomo
20% attività
4% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
salve, putroppo non è possibile fare una diagnosi precisa, perchè dai sintomi elencati potrebbe trattarsi di un problema dentario cosi come parodontale ( alla gengiva ). le consiglio di usare clorexidina ( dentosan, corsodyl, curasept o ciò che preferisce) per tenere la zona pulita, antinfiammatori sia locali che sistemici e attendere la visita di lunedi dal suo dentista.
saluti, glauco di giacomo.
[#2] dopo  
Dr. Marco Capozza
40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Sarebbe meglio attendere che la veda il suo dentista a meno che il gonfiore non aumenti. Ha dolore alla masticazione o alla pressione sui denti?
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le rispondo ch'è già domenica, quindi se il dolore o il gonfiore non sono tali da giustificare una urgenza, può aspettare fino a domani e farsi controllare dal suo odontoiatra. Da quel po che sono riuscito a capire dal suo messaggio potrebbe anche trattarsi di un problema al dente de giudizio dx. Il gonfiore potrebbe essere dovuto ad un problema esclusivamente gengivale.
Ci faccia sapere.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto gentilissimi per il tempo che dedicate anche ai "pazienti della rete" e grazie delle vostre risposte.

Alcune precisazioni o risposte a vostre questioni:
- Alla masticazione ho dolore se il cibo passa da "quelle parti" ma non varia di granché invece il fastidio nell'aprire o chiudere bocca, a parte il dolorino alla mandibola (tra mandibola e collo praticamente).
A fare pressione sul dente ho male solamente su quel dente (il secondo dopo il dente del giudizio inferiore a DX) dove sopra spunta un pochino di "carne" (gengiva?). Proprio dalla parte di gengiva interna (verso la lingua) sotto quel dente che c'è il massimo gonfiore. Ma non parte subitissimo a ridosso del dente è il gonfiore, ma 2-3 mm sotto. Gonfiore che è discretamente esteso per larghezza e "profondità".

- Dubito sia coinvolto il dente del giudizio, visto che da quella parte (sia sopra che sotto) sono usciti bene e non sono cariati, a detta del dentista. L'unico dente del giudizio che mi ha dato problemi recentemente perché semi-incluso è dalla parte opposta, sempre dell'arcata inferiore.

> Come "terapia" per il problema attuale ho preso due pastiglie di "momentdol", una ieri mattina e una ieri sera.
Quella di ieri sera avrà sicuramente finito il suo effetto adesso, e devo dire che non mi fa così male. Gonfiore è leggermente attenuato. Mi fa sempre male a toccare il collo invece.

> Pensare che ho giusto finito il collutorio Curasept ieri, perché da circa 3 settimane lo stavo usando su suggerimento del dentista in quanto avevo sanguinamento facile (da tempo).

> Paradossale, ma ovviamente non lo ritengo collegato, che sto avendo problemi ai denti proprio in concomitanza con l'inizio di una frequentazione assidua dal dentista. Prima rarissimi problemi, e non mi era capitato mai un coinvolgimento di gengive e nervi (?) sottostanti. Uno scherzo del destino ;-) O... colpe del passato.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Adesso si può desumere qualcosa di più preciso. Si potrebbe trattare anche di un problema interdentale. La porzione di carne da lei descritta potrebbe essere una ipertrofia papillare da insulto meccanico. Provi a passarci il filo interdentale pulendo per bene ed utilizzi un colluttorio antinfiammatorio.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
Premessa: ieri e oggi mi sembrava passato, o meglio non provavo più dolore ma fastidio senza manco prendere il momentdol. Comunque vedendo sempre quella "pallina" di carne sopra il dente e la gengiva abbastanza gonfia ancora, nel tardo pomeriggio sono stato dal dentista.

Mi ha detto che ero messo malaccio e mi sono preso una bella infiammazione gengivale in via (o inizio) di necrosi (il dente non era coinvolto direttamente) e conseguente ascesso. Causa la placca nella sacca parodontale, il cibo causa scatenante. [perdonate se a filo logico o termini precisi ho scritto delle inesattezze, ma di quanto detto dal dentista ricordo questo!]

Dopo l'anestesia, ha ripulito la zona e mi ha messo un punto di sutura. Giovedì devo giusto passare a fare un'otturazione e mi darà una controllata.

Ovviamente uscito dal dentista, finito l'effetto dell'anestesia, mi è iniziato un dolore pazzesco, quasi ancora più forte di quello dell'esordio del problema, che ho tutt'ora.

Appena passa un po' l'effetto di ZIMOX (preso come profilassi al prolasso valvola mitralica) tornerò ad assumere qualche farmaco, seppur li odio, ma il dolore è ingestibile.

Intanto sto continuando a fare risciaqui con Curasept 0.12, cosa che comunque sto facendo da tre settimane... ma cavoli non mi ha evitato l'insorgere del nuovo problema.

Venendo al punto:

- CONTINUO AD UTILIZZARE CURASEPT, e fin qui ci siamo, E OVVIAMENTE IGIENE ORALE

- NON HO ANCORA BEN CAPITO SE E' MEGLIO UN ANTINFIAMMATORIO, UN ANTIDOLORIFICO, O L'ANTIBIOTICO?
quindi, in pratica, se è meglio MomentDol, Aulin, oppure Zimox (o Homer).
O, DOMANDA PIU' GENERICA, DEVO FARE CURA ANTIBIOTICA??


GRAZIE!



[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se ho ben capito ha effettuato un curettage a cielo aperto di una tasca ossea interdentale. Non capisco il forte dolore! Le consiglio l'assunzione di un antidolorifico.
Il dolore dovrebbe cessare già domani.
Saluti
[#8] dopo  
Dr. Glauco Di Giacomo
20% attività
4% attualità
0% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
una tasca parodontale, se è quella la diagnosi, può essere certamente dolorosa, quindi prenda senza dubbio degli antidolorifici (come già detto dal collega).
ma il dubbio maggiore mi rimane..come mai non chiarisce tutti i suoi dubbi dal dentista nel suo studio?
non è corretto fare una diagnosi online, e dal momento che è appena stato visitato non dovrebbe avere più dubbi sulla diagnosi e sulla terapia da effettuare, non crede?
ma resto ugualmente disponibile per ulteriori consulti, saluti, glauco di giacomo