Utente 881XXX
salve io sono sieropositivo da circa 11 anni da 3 faccio la terapia antiretrovirale(telzir-truvada)ho delle lesioni nella zona anale che di solito mi si formavano dopo un rapporto anale per poi sparire,in questi anni ho fatto molte visite,mi hanno sempre diagnosticato ragade anali,e' quindi di fare l'itervento,adesso i miei rapporti si sono ridotti,tipo una volta al mese ma si formano sempre le lesioni dopo il rapporto,a volte mi e' capitato anche dopo tanto tempo che non avevo rapporti anali di sanguinare dopo la defecazione,io credo che non si' tratti di ragade anali,e' volevo sapere se' la terapia antiretrovirale possa avere a che fare con il problema dato che concide con l'inizio della terapia.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore
una ragade anale rappresenta un punto debole della zona anale che ogni volta che viene forzato oltre una certa soglia (variabile da persona a persona) si lacera e causa sanguinamento e dolore. La soluzione, già consigliata, in genere è chirurgica. La invito tuttavia ad effettuare per maggiore tranquillità una visita proctologica di controllo, a noi preclusa via internet.

Cordiali saluti