Utente 955XXX
Egr. dott.
volevo innanzitutto ringraziare voi e questo sito per le delucidazioni che date effettivamente questo servizio rende il contatto (virtuale) paziente-medico migliore.
Ho da chiedervi una consulto.ù
Da un pò come ho già detto in precedenza soffro di ansia questo mi sta portando a chiedermi se questo può portare a problemi veri!! cardiocircolatori infatti soffro di tachicardia notturna cioè mi sveglio sempre allo stesso orario verso le 3-3.30 con circa 90-100 pulsazioni che si abbassano all'improvviso, dopo questo mi sento lo stomaco brontolare e devo urinare secondo voi cosa può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, di certo il perdurare dello stato ansioso è causa di disturbi del sonno (tra cui anche la tachicardia, difficoltà digestive e aumentato stimolo mintorio) e a lungo andare può determinare un innalzamento dei valori pressori, al momento però i suoi disturbi sono prettamettamente di natura psicologica, a cui deve porre rimedio con opportune consulenze.
Saluti