Utente 110XXX
Gentilissimi Medici,

Ho 30 anni e vi scrivo per avere un approfondito consulto. Da qualche mese (circa 6) mi capita che dopo un eccessivo sforzo in bagno notavo la formazione di una "palla" che fuoriusciva dal colon simile ad un collasso dell'intestino. Questa piccola "palla" rientrava dopo uno 1 max 2 ore. Durante questi 6 mesi in due casi ho notato la fuoriscita di sangue rosso vivo alla finne dell'atto, lo stesso sangue lasciava macchiava la carta ingienica. La fuoriuscita della "palla" si verificava sopratutto all'inizio. Ora dopo l'ultima perdita di sangue (la seconda) ho richiesto una visita chirurgica. Il medico che mi ha visitato non ha notato nessun ispessimento e non era molto preoccupato della cosa. Mi ha prescritto una cura per le emorroidi a base di creme e credo vitamine. Però mi ha anche chiesto di eseguire un "clisma opaco a doppio contrasto". Ecco la prescrizione di questo ulteriore controllo ha fatto scattare un allarme di ansia. Non credete che l'analisi possa essere troppo invasiva o fastidiosa ?. Perchè bisogna prescrivere questa analisi ?. Il medico sospetta qualcosa che non vuole dire ?. Pensate possa essere qualcosa di grave ?.

Grazie e Buon Lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lei stesso scrive che: "..il medico che mi ha visitato non ha notato nessun ispessimento e non era molto preoccupato della cosa..".
Al momento l'unico dato obbiettivo è la presenza di emorroidi ("..prescritto una cura per le emorroidi..").
Del resto, in base alla Sua descrizione ("..notavo la formazione di una "palla" che fuoriusciva dal colon..") il collega ha ritenuto di dovere ‘approfondire’ l’approccio diagnostico e le ha consigliato un clisma a doppio contrasto.
Tale metodica diagnostica è molto meno ‘fastidiosa’ di un esame endoscopico (colonscopia)
Si tranquillizzi, si fidi del collega e se le fa piacere ci tenga aggiornati.

Dott.ssa M.M.Morelli