Utente 110XXX
Salve, avrei bisogno di alcuni chiarimenti...un mese fa la mia ginecologa mi ha diagnosticato dei probabili condilomi...le ho chiesto se c'era pericolo per mio marito ...e lei mi ha consigliato di sottorporlo ad una visita dermatologica per stare più tranquilli.Il dermatologo in seguito alla visita gli ha diagnosticato una leggera micosi in fase di guarigione e cmq gli ha prescitto una pomata(credo canesten) delle compresse e un detergente intimo indicato per questo tipo di problemi:totale cura 20gg circa.In questo mese io ho nuovamente avuto problemi di prurito e bruciore...(premetto che mio marito non ha mai avuto problemi di questo tipo...anche durante la presunta micosi)così sono ritornata dalla ginecologa che mi ha accertato i condilomi(prima era in corso una vaginite per cui abbiamo dovuto curare prima quella!!)mi ha sottoposto ad un pap test e mi detto che sicuramente dovrò sottopormi ad uno colposcopia.
Adesso mi domando:potrò infettare mio marito?o l'ho già infettato?lui non presenta alcun problema cutaneo...nè tantomento la mia ginecologa mi ha avvertito circa questa ipotesi.Che fare???Attedno un vostro consiglio
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile utente rapporti protetti sinchè non sarà dichiarata guarita.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per il Suo consulto, ma crede che sia opportuno far sì che mio marito si sottoponga nuovamente ad una visita dermatologica per scongiurare un eventuale contagio nell'ultimo mese, o ritiene che non presentando alcun problema possa considerarsi immune?
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Cara Signora,
non sono ben riuscito a capire cosa abbia detto il dermatologo a suo marito in merito alla condilomatori. Gli ha fatto anche una penescopìa?
Per il resto approvo e sottoscrivo il consiglio dell'ottimo Dr. Benini

cari saluti

Mocci
[#4] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dr Mocci in merito alla sua domanda il dermatologo in seguito ad una visita effettuata circa un mese fa ha diagnosticato una micosi in fase di guarigione...tuttavia gli ha prescritto una cura a base di compresse di sporanox (per 7gg) e pomata travocort (per 10gg) con l'uso di un detergente sensiquell per circa una 20 di giorni.L'esame nello specifico si è trattato di un esame visivo in cui ha riscontrato delle "papule perlacee" che ha detto non essere assolutamente causa di nulla ma proprie della sua conformazione.
la mia domanda era...a distanza di un mese è necessario che si sottoponga nuovamente a visita, nonostante non presenti problemi di alcun genere?
grazie
[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile signora,
la condilomatosi è un quadro che va monitorato anche sul partner, con controlli periodici balanoscopici o penescopici. Corrispondono all colposcopia che fa la donna. Se uno dei due partner ha HPV potrebbe averlo anche l'altro e, ripeto, la penescopia è l'esame che va fatto e ripetuto a distanza di tempo perche lìHPV può avere anche delle incubazioni molto lunghe. SEguite l'iter ormai standardizzato e non siate superficiali. Lei ha messo l'accento sulla micosi, ma l'HPV è la cosa più importante. Mi raccomando l'uso TASSATIVO del profilattico durante TUTTo il rapporto e ad ogni rapporto.
Per il resto siamo (tutti) a disposizione.

Cordiali saluti

Mocci