Utente 926XXX
buongiorno.

sono una ragazza di 20 anni e non ho mai avuto rapporti a rischio.
a dicembre però mi feci un'orecchino al lobo dell'orecchio in un negozio che fa piercing. l'orecchino è stato sparato con la pistola quindi l'unica cosa con cui sono stata punta è il gioiello stesso. credo di dir giusto dicendo che il contagio da hiv è impossibile in questo caso.

a febbraio sono tornata al negozio perchè l'orecchino aveva fatto un pò infezione e c'era un ascesso di pus secco. il piercer ha provato a bucarmi con un'ago per vedere se il pus usciva ma non è uscito.
io da quel giorno ho una paura tremenda che l'ago usato a febbraio fosse infetto da hiv e vorrei sapere se davvero è così facile prendere questo virus e se è possibile che uno strumento possa infettare anche se è stato all'aria per più di un minuto (tempo in cui il virus resiste).

insomma se l'ago era infetto e, dopo essere stato pulito con alcool, è stato usato su di me c'è possibilita di contagio?

dovrei notare qualche sintomo particolare?
quando è opportuno fare il test?

grazie in anticipo per la risposta, so che è una paura forse un pò irrazionale ma sono snceramente preoccupata.

spero possa chiarire tutti i miei dubbi.
[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara signorina

In genere chi è stato contagiato dal virus HIV non si accorge di nulla per anni; l'unico sintomo è costituito talvolta da un attacco di tipo influenzale che può manifestarsi nelle prime settimane dopo il contagio. Questa fase asintomatica, che dura in media dai dieci ai dodici anni, è però un periodo di calma apparente perché chi ha contratto l'infezione può contagiare altre persone fin dall'inizio. Per sapere se si è sieropositivi o meno non c'è che un mezzo: fare il test HIV. Chi decide di affrontare il test dimostra senso di responsabilità, verso il prossimo e verso se stesso.

Il test deve essere effettuato al più presto tra le due e le quattro settimane dopo il possibile contagio. Se il test è negativo va ripetuto tre mesi dopo.

Cordialmente