Utente 945XXX
buonasera,
ho una MAV cerebrale, scoperta nel 2006, ridotta in parte con interventi successivi di embolizzazione e radioterapia e costretta da allora all'uso di farmaco antiepilettico. Nel complesso non ho disturbi molto forti, ma sonnolenza e "rimbambimento" a fasi alterne... volevo sapere se è possibile affiancare alle cure convenzionali rimedi che aiutino a fare riassorbile la mav o a farmi riacquistare un po' di energia, anche se all'ospedale mi garantiscono che non sono efficaci integratori o cure alternative.
Sono stata vaga semplicemente perchè per ora vorrei sapere in generale se è possibile avere qualche beneficio.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cara Signora,

la garanzia sull'efficacia o meno di terapie integrate per i suoi disturbi la potrà stabilire solamente lei dopo averle provate.
La invito a rivolgersi ad un collega esperto in queste discipline che riuscirà sicuramente ad aiutarla.
P.s.: ha risolto con la candida? Anche per questa esistono cure efficacissime.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Sì, quel problema l'ho risolto da qualche mese, dopo cure prolungate e dieta piuttosto rigida. Da quando mi sono rilassata e lasciata andare su questo punto sento però delle avvisaglie ... del resto le cure troppo lunghe mi scoraggiano.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ha pienamente ragione; se dovesse ripresentarsi le consiglio di provare l'estratto di semi di pompelmo...consultando il suo curante, ovviamente.
Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Cosa mi dice di quanto si trova internet sui semi di pompelmo? oltre a parlarne più che bene ho trovato anche chi segnalava un possibile effetto convulsivante in persone predisposte o qualcosa del genere...
Fatto sta che ho preso l'estratto di semi di pompelmo un mese fa circa a scopo preventivo (su consiglio di erboristeria + fermenti lattici) e dopo una settimana ho avuto la mia seconda crisi epilettica a distanza di tre anni dalla prima e unica...
Secondo il mio medico non c'entra, preciso però che è scettico su tutti i metodi alternativi, dunque per me non attendibile.
Ho sospeso i semi di pompelmo, ho dovuto aumentare la dose di antiepilettico e sono preoccupata per gli sviluppi futuri della malattia (mav+epilessia, non certo per la candida).
grazie lo stesso per il cortese interessamento e per il suggerimento, ma comprenderà perchè ora diffido completamente dall'estratto di semi di pompelmo, dopo questo "test" devastante.
[#5] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Mi dispiace che abbia avuto una seconda crisi convulsiva in concomitanza con l'assunzione dell'estratto ma credo anch'io che sia stato un caso: si tratta di principi attivi sperimentati, testati, approvati ed utilizzati in tutto il mondo senza che vi siano state ad oggi segnalazioni anomale degne di rilievo.
Ciò non toglie che soggetti predisposti possano mostrare effettti collaterali spiacevoli all'assunzione di qualunque medicinale (purtroppo si sono registrati casi letali dopo l'assunzione di semplici salicilati o di comuni antibiotici).

Confermo in ogni caso che potrà trovare ampio ausilio in medicina integrata per i suoi disturbi.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 945XXX

Iscritto dal 2008
Grazie,
volevo appunto sapere se esiste una terapia di appoggio per una MAV trattata con un anticonvulsivante, non devo dunque rivolgermi ai medici di "medicina non convenzionale"? non ho trovato "medicina integrata" tra le scelte di consulto possibili...
[#7] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cara Signora, la sezione è quella giusta (usiamo indifferentemente le diciture integrata, non convenzionale e alternativa per indicare lo stesso gruppo di discipline): il limite è che non si possono effettuare prescrizioni specifiche on-line, il paziente deve sempre essere visitato.
Cordialmente.