Utente 110XXX
Salve.
Vorrei un consulto perchè in seguito ad un ecodoppler alla carotide mi è stata riscontrata una dilatazione marcata della giugulare sinistra.
Sono una Signora di 49 anni fumatrice.
Ho eseguito una radiografia al torace che non ha riscontrato problemi di alcun tipo e mi sono sottoposta ad un ECG con il seguente risultato : ritmo sinusale a frequenza 72b/minuto, intervalli R-R varabili. S-T isoelettrico , Conclusioni : Aritmia sinusale
La cosa più strana è che l dilatazione esteticamente è molto evidente sia quando parlo che quando mi capita di alzare la voce o agitarmi sul lato sinistro.
Vorrei sapere che esami posso fare per stare tranquilla e a chi devo consultare nello specifico?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signora,

sia pur da quelle poche indicazioni che lei fornisce, rilevo che lei sia stata da un medico che le abbia consigliato sia l'ecocolordoppler che la radiografia del torace, quindi le consiglierei oer il proseguio di interfacciarsi con lui.
la seconda cosa che vorrei dirle è che la su osservazione "La cosa più strana è che l dilatazione esteticamente è molto evidente sia quando parlo che quando mi capita di alzare la voce o agitarmi sul lato sinistro.", non deve considerarla strana. la dilatazione della sua giugulare asimmetrica rispetto a quella dell'altro lato si evidenzia proprio nel momento in cui lei mette in contrazione per esempio i muscoli della parete addominale eseguendo quella che noi chiamiamo manovra di valsalva: a glottide chiusa con la manovra di ponzamento (come per andare di corpo) si provoca una aumento del turgore delle giugulari. quindi quello che lei vede non è che la l'effetto della dilazione esacerbata proprio dal momento dell'alzare la voce o con le manovre pocanzi ricordate.

uno specialista potrebbe essere suggerito dal suo medico curante (quello di prima, forse) nella figura del chirurgo vascolare.

le consiglierei di approfondire, ma nello stesso tempo vorrei tranquillizzarla nel senso che tale differenza potrebbe essere presente dalla nascita e non essere necessariamente segno di un problema insorto da poco

cordiali saluti