Utente 110XXX
Buongiorno dottore.

Ho 37 anni, ho sempre praticato sport di tipo semiagonistico sin dall'infanzia, ho un lavoro fisso come impiegato, non fumo, non sono un bevitore, seguo una dieta bilanciata e faccio attività fisica regolare, senza avere mai avuto nessun disturbo significatovi di salute, però negli ultimi tre mesi si sta manifestando una strana evoluzione di alcune anomale che, dato il perdurare nel tempo, definisco come "sintomi".

Sono apparsi saltuari tremori muscolari nel mantenere posizioni statiche, i tremori ora sono diventati percettibili, anche a riposo, interessando tutte le dita della mano ed interessano entrambe le mani (tremore che è accentuato sul braccio dominante, ossia il destro, in particolar modo sul dito pollice) e non cessano, anche se si contraggono i muscoli delle dita fino a formare il pugno chiuso. Se si contraggono invece tutti i muscoli del braccio il tremore scompare del tutto.

In concomitanza con quanto scritto sopra, è iniziato a comparire del muco incolore nelle feci, eritemi cutanei localizzati all'inguine e nella zona del retto, insonnia (ore di sonno ridotte a 3-4 per notte), urine di aspetto "oleoso" e dall'odore molto intenso, specialmente la mattina.

Ho eseguito esam del sangue iche sono risultati nella norma, esami ripetuti non più tardi di un mese fa, con risultati senza particolari evidenze, ed ha archiviato la cosa come dovuta ad ansia e ad un eccesso di stress. Avendo un carattere per nulla ansioso, la cosa mi ha lasciato perplesso, e vorrei capire se è il caso di approffondire comunque le analisi e quali tipologie di analisi eseguire.
[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cao signore

Che lavoro fa e che mansioni svolge.
L'ambiente di lavoro com'è ? Sereno o gli è ostile.
Va d'accordo con i suoi superiori?
Questo per consolidare il mio sospetto diagnostico.


Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dottore.

Sono un impiegato di livello medio-alto ed ho sempre avuto un ottimo rapporto con i miei colleghi, con i quali condivido i tempi della mia giornata.

Con i superiori il rapporto è ovviamente più problematico, ma rimane nell'ambito di una cordiale e corretta relazione professionale.

Nel salutare porgo le mie scuse per i vari refusi del messaggio precedente.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Escludendo lo stress lavorativo.

Da quanto esposto emerge una psiche tendente alla depressione e alla conversione somatica.(muco incolore nelle feci, eritemi cutanei localizzati all'inguine e nella zona del retto, insonnia)
Quindi, concordo con il sospetto diagnostico, del suo medico curante.

Cordialmente