Utente 176XXX
SALVE,SONO 1 RAGAZZO DI 23 ANNI DA QULCHE MESE ACCUSO DEI "PROBLEMUCCI" DI EREZIONE. MOLTO SPESSO CAPITA CHE DURANTE LA MASTURBAZIONE O RAPPORTI SESSUALI NON RIESCO AD AVERE UN EREZIONE OTTIMALE MI E' CAPITATO ANCHE DI FARE "CILECCA" O NON RIUSCIRE A TENERE L'EREZIONE STESSA. VORREI SAPERE SE PUO' ESSERE UN PROBLEMA PSICOLOGICO OPPURE UN VERO E PROPRIO PROBLEMA FISICO. IN OLTRE FACENDO L'AUTISTA PASSO ORE SEDUTO E MEDICI MI ANNO DETTO CHE POTREI SOFFRIRE DI PROBLEMI ALLA PROSTATA. POTREBBE DIPENDERE DA QUESTO??. IN ATTESA DI UNA VOSTRA RISPOSTA VI PORGO I MIE PIU' CORDIALI SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
i problemi erettivi alla sua età sono senza ombra di dubbio di natura psicologica. Stress, emotività, ansia possono innescare il problema che poi si automantiene per via di una sorta di paura di fallire. Si perde poi fiducia e sicurezza nelle proprie performance sessuali.
La cosa puù corretta da fare è comunque affrontare il problema subito e non lasciarlo "cronicizzare".
Faccia una visita Andrologica (anche per valutare la situazione del suo apparato riproduttivo nel suo insieme) e per ricevere un corretto supporto terapeutico che dovrebbe essere farmacologico e psicosessuologico.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Luca Giliberto
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVIGLIO (BG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
In assoluto accordo con il collega Benaglia,
la causa principale a quest'età e psicologica mediata da molteplici situazioni relazionali e non. Utile una consulenza specialistica per non lasciare cronicizzare il problema
Saluti G.L. Giliberto
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore 17638,

mi dispiace non essere completamente d'accordo con i colleghi che le hanno risposto.
E' vero, a 23 anni possono esistere problemi picologici ma sono altresì molto frequenti i problemi circolatori veno occlusivi (insufficiente chiusura del sistema venoso)che impediscono di conseguire una rigidità accettabile ed un mantenimento adeguato-
si faccia vedere da uno specialista andrologo
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2006
Vi ringrazio molto per le risposte. Mi rimangono 2 domande pero'. Nell'eventulita' di un problema di insufficenza di chiusura del sistema venoso, e' risolvibile solo con dei semplici medicinali presi per un certo periodo di tempo o bisogna intervenire con cure piu' "complicate"? E da cosa potrebbe essere causato questo problema circolatorio veno occlusivo? Vi ringrazio per l'attenzione. Un cordiale saluto
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
anche leggendo le risposte dei colleghi le consiglierei di fare inizialmente una visita specialistica andrologica, onde escludere cause mediche al problema. Successivamente opterei per una consulenza psicologica, fondamentale onde escludere (soprattutto vista la giovane età) un'esacerbazione del problema.

Cordialmente

Daniel Bulla
dbulla@libero.it
[#6] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Caro Paziente,
Mi preme sottolineare che spesso, "merito" anche del bombardamento informativo, cui siamo sottoposti spesso cose che possone essere episodi e/o disfunzioni temporanee compatibili con la norma, debbano essere fatte risalire in qualche modo a problematiche di ordine medico o similare, a volte tutto cioò incrementa l'ansia di "avere un problema" e si cronicizza ancor di più girando da un medico-psicologo all'altro.
Le consiglio di approfondire il suo eventuale problema con uno specialista di SUA FIDUCIA, in modo da potersi sentire tranquillo nell'esposizione delle domande e dei dubbi anche i più banali, sarebbe utile se lei affrontasse l'argomento (al cospetto o meno dello Specialista)con la partner e di capire se anche per lei esiste un problema.
La saluto Cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
anch'io concordo con la rispsota del collega Pozza